QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 13° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 19 novembre 2019

Attualità mercoledì 25 marzo 2015 ore 14:05

Sciopero dei musei, lo stop del Garante

Secondo l'Autorità è illegittimo perché viola la legge non rispettando il periodo di franchigia pasquale. La risposta della Cgil e Uil



FIRENZE — Illegittimo lo sciopero proclamato da Filcams Cgil e Uiltucs Uil del personale dei musei statali fiorentini per il 4 e il 5 aprile prossimi. Lo ha stabilito l'Autorità di garanzia per gli scioperi nei servizi pubblici: "La proclamazione in oggetto viola la legge, con riferimento al mancato esperimento delle procedure di raffreddamento e di conciliazione, all'eccessiva durata della prima azione di sciopero e al mancato rispetto del periodo di franchigia pasquale". 

La legge sul diritto di sciopero comprende tra i servizi pubblici essenziali le attività legate alla sorveglianza e alla vigilanza dei beni culturali. Se lo sciopero ci sarà ci potrebbe essere una procedura di valutazione del comportamento dei sindacati e l'eventuale adozione di sanzioni.

La Cgil si dice interdetta dalla decisione dell'Autorità di garanzia per gli scioperi "ci pare arrogante. Oltretutto, a quanto ci risulta, l'Autorità non era finora mai intervenuta in caso di scioperi nei musei". Lo ha detto Massimiliano Bianchi della Cgil, commentando quanto stabilito dall'Autorità di garanzia per gli scioperi che ha ritenuto illegittimo lo sciopero indetto dalla stessa Cgil e dalla Uil per Pasqua nei musei statali fiorentini. "Comunque sia - ha concluso il sindacalista - abbiamo già messo in campo i nostri legali per approfondire i contenuti di questa pronuncia di fronte alla quale non resteremo inerti".

La Uil intanto ha chiesto un incontro per sabato con il ministro Dario Franceschini per tentare di risovere la situazione dei lavoratori occupati negli appalti museali. Franceschini sarà a Firenze in occasione dell'evento organizzanato a Palazzo Vecchio "Italia 2015, il Paese nell'anno dell'Expo". Lo scopo, spiega il segretario della  Uil Marco Conficconi è "non lasciare nulla di intentato, provare ogni strada per dare certezza alle lavoratrici e ai lavoratori e per scongiurare lo sciopero. Ne va del futuro di oltre 300 persone ed è un nostro dovere tentare in ogni modo di tutelarle salvando il posto di lavoro"



Tag

Alessandria sott'acqua, allagamenti e scuole chiuse per il maltempo

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità