QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 11° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 28 febbraio 2020

Attualità sabato 18 gennaio 2020 ore 09:30

"Tigli abbattuti, abbiamo segnalato noi problemi"

L'assessore comunale alla mobilità Stefano Giorgetti

Palazzo Vecchio rivendica di aver segnalato il caso degli alberi abbattuti durante i lavori della tramvia. "Opere non connesse alla sede tramviaria"



FIRENZE — Il Comune è intervenuto con una nota degli uffici dell'assessore alla mobilità Giorgetti sulla vicenda dei tigli danneggiati, abbattuti e ripiantati, a quanto pare in modo non conforme, nella zona di Porta al Prato durante i lavori della tramvia. Il caso è al centro di un'inchiesta della procura. 

"In merito alla vicenda degli alberi in piazzale Porta a Prato - si legge nella nota - si precisa che le problematiche sono emerse su verifiche condotte dall’Amministrazione. Sono stati i tecnici comunali a rendersi conto, nel novembre 2018, che i lavori, tra l’altro non direttamente legati alla realizzazione della sede tranviaria ma previsti nell’ambito delle sistemazioni urbanistiche connesse al progetto della linea 2, avevano originato problematiche agli alberi del piazzale di Porta a Prato tanto da mettere a rischio la loro stabilità e durabilità e da richiederne la sostituzione oltre al pagamento dei danni tramite riscossione della polizza fideiussoria".

Nella nota si legge poi che gli alberi "in condizione critica sono stati abbattuti il 6 e 7 marzo 2019. E alle richieste degli uffici sono seguiti ordini di servizio della direzione lavori.Una volta iniziata la piantumazione degli alberi sostitutivi (7 marzo 2019) gli stessi uffici comunali hanno verificato l’inadeguatezza delle piante rispetto a quanto previsto nel progetto e nelle prescrizioni impartite (sopralluoghi svolti l’8 marzo 2019). Per questo è stato immediatamente richiesto di sostituire le alberature con esemplari adeguati e conformi alle prescrizioni, richiesta tutt’ora non ottemperata dal concessionario".



Tag

Conte soccorre signora che cade per chiedergli un selfie

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità