QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 9° 
Domani -1°6° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 10 dicembre 2019

Attualità mercoledì 31 luglio 2019 ore 16:17

Tagli in piazza della Vittoria, vigilia bollente

I cittadini si stanno organizzando attraverso whatsapp per darsi appuntamento in piazza nel giorno previsto per l'inizio dell'abbattimento dei pini



FIRENZE — Grande attesa per domani, primo agosto, data prevista per avviare il piano di abbattimenti su piazza della Vittoria, oggi una pineta urbana. I residenti si danno appuntamento attraverso i social per essere presenti in piazza e si dicono pronti a difendere gli alberi, mentre Palazzo Vecchio solo poche settimane fa ha precisato che i pini resteranno, saranno dei nuovi impianti, e caratterizzeranno ancora l'arredo verde.

Andrés Lasso, biologo ed ex candidato sindaco, scrive sui social "Annunciano dal 1 agosto generici lavori di "manutenzione del verde" che in realtà sappiamo trattarsi di abbattimenti e non di manutenzione, per durata non precisata. Uno schiaffo a tutti i cittadini, alle associazioni, a tutte le opposizioni che sul tema hanno chiesto di essere ascoltate in commissione e non hanno ricevuto risposta, e dunque ai cittadini che si riconoscono in esse e che costituiscono complessivamente un 43% dei votanti. Ma sono anche una smentita delle parole del consigliere di maggioranza Ferraro, che in consiglio di quartiere 5 ha parlato della necessità di un lavoro delle commissioni prima di dare risposte sugli interventi di quella piazza". "Si sceglie la strada peggiore - ha aggiunto - quella di fare le cose d'agosto, quando le istituzioni sono ferme, quando i cittadini sono per lo più in ferie. Contro questo approccio ritengo necessario alzare con forza la voce e invito a sostenere le mobilitazioni dei cittadini giustamente indignati di fronte a tale metodo. Mi auguro ancora che ci sia un ripensamento e un cambio di rotta da parte dell'amministrazione" ha concluso.

Intanto sul caso intervengono anche il consigliere regionale Paolo Marcheschi, il capogruppo in Consiglio comunale a Firenze Alessandro Draghi e la consigliera del Q5 Angela Sirello che accusano “Il Comune di Firenze si fa beffe delle promesse fatte ai cittadini e prosegue nel suo sterminio pianificato di alberi. Dopo viale Corsica e Lungarno del Tempio, ora è la volta di piazza della Vittoria che si vedrà privata del verde dei propri pini. Taglieranno alberi adulti che contribuiscono, con le loro chiome, ad abbattere i livelli di Co2 e garantiscono ombra nelle afose giornate estive, e li sostituiranno con pini piccoli che soltanto fra anni potranno svolgere la sintesi clorofilliana e aiutare i nostri polmoni. E’ chiaro che dietro questi abbattimenti sistematici si celino grossi interessi, un vero e proprio “business del verde”. Sull’ambiente solo interessi e buffonate, come quella di invitare i cittadini ad adottare nuovi alberi pagando di tasca propria” hanno dichiarato Paolo Marcheschi, capogruppo FdI regionale, Alessandro Draghi, capogruppo in Consiglio comunale a Firenze, e Angela Sirello, consigliera al Q5.



Tag

Manovra, Fico: "Tempi troppo stretti, non e' tollerabile"

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca