QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 5° 
Domani -1°1° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 11 dicembre 2019

Attualità sabato 07 gennaio 2017 ore 09:51

La panzanella bocciata nelle mense scolastiche

Approvato il nuovo menu con i piatti serviti agli alunni delle scuole fiorentine. Minestra di pane e farinata spariscono mentre rientra il pane bianco



FIRENZE — Al rientro dalle feste di Natale ci saranno diversi cambiamenti sulle tavole degli alunni nelle mense scolastiche. Da lunedì, infatti, entreranno in vigore le variazioni ai menu approvate dall'Ufficio di Igiene Pubblica della Asl in seguito agli incontri effettuati nei cinque quartieri cittadini dalla vicesindaca Cristina Giachi e dai dipendenti della Direzione Scuola con i genitori dei ragazzi.

Si può dire che un pezzo di tradizione sparisce dai piatti. Tra le novità, infatti, c'è l'eliminazione di pietanze come la panzanella, la minestra di pane e la farinata con il cavolo nero, non gradite dalla maggioranza dei ragazzi. Sarà invece reintrodotto il pane bianco una volta alla settimana. Altra novità sarà l'aumento delle grammature dei piatti. La pappa con il pomodoro resterà come assaggio ogni tanto mentre a prendere il suo posto sarà il classico piatto di pasta con il pomodoro. 

Nel menu invernale faranno la loro comparsa anche la polenta e la pasta al ragù di carne al posto della polenta al ragù vegetale, il riso al pomodoro diventa riso alla parmigiana. Il tortino, poi, diventerà una frittata con contorno di carote al vapore. Sul menu estivo la principale modifica riguarda la sostituzione del tortino di verdure con polpettine e polpettone al pomodoro con contorno di zucchine.

Per Cristina Giachi, in ogni caso, "le modifiche introdotte non cambiano la filosofia di fondo dei nuovi menù basati su piatti local e introdotti alcuni mesi fa: l'obiettivo, che continuiamo a perseguire anche con le variazioni apportate, è infatti proporre ai bambini una dieta equilibrata e sana che ne favorisca la crescita, preventiva delle malattie, e allo stesso tempo che proponga loro consistenze e gusti anche diversi da quelli che sono soliti consumare a casa, accompagnandoli alla scoperta di nuovi cibi”. 

“Per arrivare alle modifiche introdotte abbiamo lavorato in sintonia con l'Ausl, accogliendo le segnalazioni che ci sono arrivate da tutti i genitori - ha spiegato la vicesindaca - per quanto ci riguarda continueremo, come sempre, a verificare il gradimento dei cibi proposti a mensa e la qualità delle ricette. La nutrizione dei nostri ragazzi ci sta a cuore così come l’educazione alimentare affinché i valori della nostra tradizione e l’apprendimento delle buone pratiche alimentari si diffondano dentro e fuori le mura di casa”

Le famiglie degli studenti riceveranno la prossima settimana una lettera dell'amministrazione comunale che spiegherà la filosofia che ha condotto all'adozione dei nuovi menu. Nella lettera saranno spiegati tutti gli aggiustamenti e le variazioni. 



Tag

Mes, Conte: «L'Italia non ha nulla da temere, il nostro debito è sostenibile»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca