Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°28°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 01 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Nespoli: «Io come la mia Inter, poche vittorie ma di gran cuore»

Attualità lunedì 15 marzo 2021 ore 11:48

Hotel Costa San Giorgio, raccolte oltre 1000 firme

L'associazione Idra ha consegnato oltre 1.000 firme alla Regione Toscana con il progetto del Laboratorio partecipato sulla ex Caserma Vittorio Veneto



FIRENZE — L'associazione Idra ha reso noto di avere raggiunto ed abbondantemente superato le 400 firme necessarie per richiedere un Laboratorio partecipato per la riqualificazione urbanistica di Costa San Giorgio, a Firenze, tra Ponte Vecchio e Forte Belvedere.

Oltre 1.000 sono le firme che sono state consegnate alla Regione Toscana, 677 firme accompagnate dal documento di identità di residenti dell'Oltrarno, a cui si aggiungono 387 adesioni di fiorentini di altri quartieri e di ospiti di tutto il mondo. Stamani la scheda del progetto definitivo è arrivata anche sul tavolo dell’assessora alla partecipazione e alla cittadinanza attiva del Comune di Firenze, Alessia Bettini.

Idra ha consegnato le firme assieme al progetto definitivo “Laboratorio Belvedere”, il cui preliminare aveva già ricevuto una valutazione favorevole dalla Regione Toscana e le firme sono state trasmesse all'Autorità regionale per la garanzia e la promozione della partecipazione con la richiesta di “attivare un percorso di conoscenza e confronto pubblico sulla nuova destinazione urbanistica prevista per l’area fra Palazzo Pitti e Forte Belvedere, complesso della ex Caserma “Vittorio Veneto” in Costa San Giorgio, attualmente allo studio degli organi tecnici e delle sedi politiche del Comune”.

"Se l’azione intrapresa dal popolo di Santo Spirito, di San Frediano, di San Niccolò e di Porta Romana ha avuto un successo così elevato in settimane di piena era Covid lo dobbiamo a una vera e propria mobilitazione collettiva: alla raccolta hanno collaborato con entusiasmo e altruismo tanti singoli cittadini e numerose realtà di base come Libera Firenze, Comitato Oltrarno futuro, Atto Primo, Casa del popolo e comunità di San Niccolò, Incontriamoci sull’Arno, Cittadini per Firenze, Italia Nostra Firenze. Ma anche esponenti delle istituzioni, consiglieri comunali e di quartiere, che si son messi a cercare porta a porta adesioni nelle case e nelle piazze. Ma anche i luoghi di ritrovo e gli esercizi commerciali che si sono prestati a diventare punti di raccolta delle firme".

"Gli abitanti delle strade coinvolte poco o niente affermano di conoscere del progetto proposto dal nuovo proprietario privato a Palazzo Vecchio. E nessuna opportunità residua di intervento sarà più praticabile dopo che la variante urbanistica adottata sarà stata approvata. Ecco perché urge una pausa di riflessione, della durata massima di 6 mesi per legge, che permetta la conoscenza, il dibattito, il contributo creativo della comunità tutta" hanno concluso da Idra.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un uomo si è recato insieme con la compagna da un parrucchiere con l'intento di picchiarlo. L'arma da fuoco era legalmente detenuta
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità