Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:26 METEO:FIRENZE12°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 24 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
In Colombia arrestato Dario Antonio Usuga: era il narcotrafficante più ricercato del Paese

Elezioni 2020 lunedì 31 agosto 2020 ore 13:42

Escluso dalle Regionali, Salvini ricorre al Tar

"In Regione Toscana Salvini sono io" ha esclamato il consigliere Roberto Salvini



FIRENZE — Il consigliere regionale Roberto Salvini, candidato a presidente della Regione Toscana, ha presentato ricorso al Tribunale amministrativo contro la sospensione della Lista “Patto per la Toscana – Roberto Salvini Presidente” per l’omonimia tra il cognome del candidato presidente riportato nel simbolo, e quella del segretario di partito nazionale del Carroccio. La lista è stata sospesa dalla Corte d’Appello di Firenze.

"Sono fiducioso nella legge e nel ricorso al Tar contro questa ridicola decisione della nostra sospensione: non posso certo cambiare il mio cognome. Ma posso continuare a portare le nostre battaglie in difesa dei Toscani" ha commentato Roberto Salvini.

"Vogliono impedirmi di presentarmi con il mio nome - ha esclamato Salvini - In Toscana tutti i candidati governatori dovrebbero avere il nome stampato sul simbolo. È del resto quello che viene trovato anche sulla scheda dall’elettore. Vengo tacciato di sfruttare il nome del segretario di partito nazionale, ma in Toscana Salvini sono io, candidato governatore, dopo cinque anni che ho combattuto in Consiglio regionale a fianco degli oppressi, delle partite Iva, dei lavoratori, dell’economia toscana, delle famiglie, dei giovani, degli anziani degli agricoltori, degli allevatori, dei cacciatori, delle campagne, dei piccoli borghi, dell’ambiente, delle tradizioni. Io che da quei banchi ho difeso sempre le nostre attività economiche, sostenendo in primis la filiera corta e la produzione toscana per contrastare la crisi che da anni attanaglia la Toscana, adesso drammaticamente accentuata dall’emergenza Coronavirus. Io, mettendoci la faccia per tutta la legislatura, e non certo il Matteo Salvini nazionale. Chi invece espone candidati governatore diversi, nascondendosi nel simbolo dietro al segretario di partito nazionale, compie un’operazione di una scorrettezza enorme verso l’elettorato. Non si può dire vota Salvini o vota Meloni, sfruttando l’appeal del segretario nazionale e poi nella lista ritroviamo un’altra persona. Perché i toscani debbono saperlo: sulla loro scheda non andranno a votare in quel caso né Matteo Salvini né Giorgia Meloni, ma la Ceccardi".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Recensioni negative e paura dell'abbandono dei rifiuti, queste le reazioni sui social alla notizia delle chiavette necessarie all'uso dei cassonetti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Attualità

Attualità