QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 10°10° 
Domani 8° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 12 novembre 2019

Attualità giovedì 08 giugno 2017 ore 18:31

Centinaia in corteo per l'addio a Bargellini

Affollatissima manifestazione per ricordare il leader del Movimento di Lotta per la casa scomparso il 4 giugno. Sul furgone anche il suo storico casco



FIRENZE — All'appello hanno risposto in tanti per salutare Lorenzo 'Mao' Bargellini ma anche per mettere al bando la parola 'fine': "Non è finita, te lo promettiamo" è infatti la frase scritta sullo striscione esposto dai manifestanti. E ancora, sotto: "Hasta la victoria siempre". 

Il corteo per ricordare il leader del Movimento di Lotta per la casa è partito da piazza San Marco e si è snodato per le vie del centro in direzione di piazza Santa Croce. Sul furgoncino tra i manifestanti la foto di Bargellini e sotto il suo casco. E, tra le tante cose, anche una foto di Mao Tse Tung

"Lorenzo se n'è andato ma non lascia il vuoto - hanno scritto gli organizzatori del corteo che espressamente avevano detto di non gradire lan presenza di rappresentanti delle istituzioni - quelli come lui vivono per lasciare qualcosa di molto prezioso ai propri compagni. Lui lo ha fatto impegnandosi fino all'ultimo respiro affinché il fuoco delle lotte non si spegnesse. E non si spegnerà".

"Lorenzo ha speso sempre la sua vita dalla parte degli ultimi contro chi stava in alto. Oggi qui c'è la sua gente, celebriamo la sua persona e rivendichiamo la sua memoria", ha detto Luca Toscano. "Sapeva che per essere dalla parte degli ultimi bisognava avere il coraggio di stare contro: oggi è giusto che sia la piazza della sua gente". 

Lorenzo Bargellini è stato trovato senza vita nella sua abitazione, una casa occupata di via Reginaldo Giuliani, il 4 giugno. Da allora subito è iniziato un pellegrinaggio sotto il palazzo proseguito poi anche alle cappelle del commiato. Sul feretro del leader del Movimento sono stati deposti una bandiera rossa, una maglietta dell'ex attaccante viola Gabriel Omar Batistuta, una sciarpa della Fiorentina, e un volume dedicato alle lotte di piazza a Firenze negli anni '70.

Le sue ceneri, ha fatto sapere la famiglia, saranno sparse sotto il ponte all'Indiano, nel punto in cui l'Arno confluisce nel Mugnone, il 13 giugno alle 10.30 durante una cerimonia aperta a tutti.  

LUCA TOSCANO RICORDA LORENZO BARGELLINI - dichiarazione


Tag

Depistaggi Cucchi, parte civile su astensione giudice: «Questione di opportunità»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità