Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE17°24°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 23 settembre 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
«Sono il pilota del jet caduto, mandate un'ambulanza?»: la surreale telefonata tra il marine e il 911

Attualità domenica 05 aprile 2020 ore 13:02

Domenica delle Palme nella cattedrale deserta

Il cardinale Giuseppe Betori ha celebrato la messa solenne che apre la Settimana Santa in un Duomo completamente vuoto per l'emergenza coronavirus



FIRENZE — Una scena inedita in questa Domenica delle Palme nella cattedrale di Santa Maria del Fiore. Il cardinale Giuseppe Betori ha proclamato l'omelia in una chiesa completamente vuota a causa dell'emergenza Coronavirus. La celebrazione è stata trasmessa in streaming sul sito della Diocesi di Firenze. 

Betori ha detto che "appena cinque giorni separano l’accoglienza trionfale di Gesù a Gerusalemme dalla sua morte in Croce". La situazione di questi giorni, ha detto Betori, "è altresì un invito a riconoscere il volto di Gesù in tutti i sofferenti di questi giorni amari, come pure in tutti coloro che si fanno carico del loro dolore e se ne prendono cura. Il volto di Gesù è oggi il volto stravolto dei nostri malati in cerca di respiro e il volto segnato dalla fatica di medici, infermieri, personale ausiliario, volontari. La nostra Pasqua sia vissuta come partecipazione al dolore del mondo, come contributo, nelle rinunce che ci sono chieste, al farsi carico dei fratelli e delle sorelle che soffrono, come legame del cuore tra i figli di Dio che insieme contemplano il volto del Crocifisso e dei crocifissi di oggi, tra noi e nel mondo, nella pandemia e nelle immense sofferenze di guerre,fame, sfruttamento dei poveri, violazioni della dignità umana". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno