QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 15°27° 
Domani 14°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 21 settembre 2019

Attualità giovedì 12 settembre 2019 ore 11:42

Bellariva, residenti orfani del vigile di vicinato

Il Comitato di Bellariva freme per partecipare con i propri volontari al nuovo progetto di sorveglianza lanciato dall'amministrazione fiorentina



FIRENZE — I cittadini di Bellariva lanciano un allarme sul controllo di vicinato, si sentono orfani del vigile di quartiere in attesa di essere convocati da Palazzo Vecchio per poter avviare il progetto di monitoraggio affidato ai volontari di zona, in coordinamento con la polizia municipale.

Monica Micol, portavoce del Comitato ha spiegato a QuiNews Firenze "Negli ultimi tempi abbiamo lavorato a stretto contatto con Marco Lensi, il vigile che ha coordinato la presenza della sorveglianza di quartiere, ma adesso siamo preoccupati perché il nostro punto di riferimento con l'amministrazione andrà in pensione e sembra che il personale a disposizione sia diminuito. Abbiamo avvertito un cambiamento nella gestione del servizio che avevamo accolto con grande entusiasmo e partecipazione creando un ottimo rapporto di collaborazione con le forze dell'ordine. Non vorremmo che un progetto finalmente valido venisse meno senza conoscerne il motivo". 

Il sistema misto di pattugliamenti e presidi fissi istituito dall'assessore Federico Gianassi è piaciuto, adesso crescono le attese per la nuova gestione dell'assessorato alla sicurezza. I residenti della zona tra la via Aretina e l'Arno hanno raccolto l'invito di Palazzo Vecchio a prendere parte al nuovo progetto di sorveglianza pubblica-privata coordinata attraverso i social network "Abbiamo accolto con interesse la proposta e ci siamo organizzati per essere in regola con le formalità richieste. Abbiamo individuato i volontari che potranno essere i referenti per prendere parte al corso formativo ed aprire il contatto diretto, tramite whatsapp, con la polizia municipale. Aspettiamo solo una convocazione da parte dell'assessorato  per poter partire".



Tag

Il premier Conte ad Atreju: «Mai frequentato il Pd e mai avuto la loro tessera»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità