Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 28 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella: «Il vaccino è un dovere morale e civico»

Cronaca giovedì 05 gennaio 2017 ore 13:01

E' morto Tullio De Mauro

Tullio De Mauro

De Mauro aveva 84 anni, è stato ministro dell'istruzione del governo Amato. Legato alla Toscana perché è stato socio ordinario della Crusca



FIRENZE — E' morto a Roma a 84 anni il celebre linguista Tullio De Mauro, docente universitario, già ministro della Pubblica Istruzione e presidente della Fondazione Bellonci, che organizza il premio Strega.

E' la stessa Fondazione a darne conferma. Tra le sue opere più importanti la Storia linguistica dell'Italia unita (1963) e Il grande dizionario italiano dell'uso. E ancora - come ricorda la Treccani sul suo sito - Guida all'uso delle parole, Minisemantica dei linguaggi non-verbali e delle lingue, Ai margini del linguaggio, Lessico di frequenza dell'italiano parlato, Capire le parole, Idee per il governo: la scuola, Linguistica elementare.

De Mauro è nato a Torre Annunziata il 31 marzo 1932. È stato sposato dal 1963 al 1989 con Annamaria Cassese, con cui ha avuto i figli Giovanni e Sabina , e dal 1998 era sposato con Silvana Ferreri. 

Si era laureato in Lettere classiche a Roma nel 1956, ha insegnato nelle università di Napoli, Chieti, Palermo e Salerno. Legato alla Toscana è stato è stato socio ordinario del'Accademia della Crusca, che ha sede a Firenze.

Professore ordinario di Filosofia del linguaggio presso l'università di Roma "La Sapienza" (1974-1996), dal 1996 è stato ordinario di Linguistica generale presso lo steso Ateneo. È stato consigliere della Regione Lazio (1975-80), membro del Consiglio di amministrazione dell'università di Roma (1981-85), presidente della Istituzione biblioteche e centri culturali di Roma (1996-97). 

Nel 2001 è stato nominato dal presidente della Repubblica Cavaliere di Gran Croce al Merito della Repubblica Italiana. Per l'insieme delle sue attività di ricerca, l'accademia nazionale dei Lincei gli ha attribuito nel 2006 il premio della Presidenza della Repubblica. Nel 2008 gli è stato conferito l'Honorary Doctorate dall'Università di Waseda (Tokyo). 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'anziana signora ha chiamato la centrale operativa dicendosi sola in casa, così una pattuglia è andata a trovarla e hanno fatto merenda insieme
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità