Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:38 METEO:FIRENZE23°38°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 20 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Scontro in diretta tv tra Cecchi Paone e Cremaschi: «Intollerante e fascista»
Scontro in diretta tv tra Cecchi Paone e Cremaschi: «Intollerante e fascista»

Attualità venerdì 13 gennaio 2023 ore 11:06

Voragini, proposta shock "Pedonalizzare tutto"

Una proposta di rottura per smuovere la città. L'ultima voragine ha fatto scattare un nuovo allarme sul sottosuolo del centro storico fiorentino



FIRENZE — Pedonalizzare tutto il centro storico, è questa la proposta di rottura lanciata da Aduc dopo l'ultima voragine rilevata nel centro storico.

Dopo lo sprofondamento del Lungarno Torrigiani e la fuga di gas che avrebbe poi reso noto un crollo sotto al Lungarno Diaz, i riflettori si sono accesi sotto San Frediano per le ispezioni del sottosuolo in seguito allo sprofondamento dell'asfalto.

In attesa delle relazioni tecniche sull'accaduto si è riaccesa la discussione in merito alla tenuta del reticolo idraulico che scorre sotto la città di Firenze che convive con l'Arno non solo dal punto di vista delle piene alluvionali ma dell'intera conformazione idrogeologica, falde comprese. L'attenzione, non a caso, è stata rivolta anche al progetto del parcheggio interrato di piazza del Cestello.

"Dovranno essere chiariti gli oneri da sostenere per gli interventi - sottolinea Vincenzo Donvito, presidente Aduc - tipo che le transenne e le analisi strutturali devono essere pagati dai residenti. E poi si dovrà chiarire perché l’intervento di ripristino dovrà far fede rispetto a perizie private scelte da privati che, non ultimo l’aspetto economico, hanno interessi privati e non pubblici, come sarebbe una perizia del Comune. Chiariti questi aspetti rimane il problema principale, che sembra essere gigantesco e che Firenze si trascina dietro da quando si decise di non far passare la tramvia da piazza Duomo. Il centro storico di questa città, costruito per il transito di carrozze a cavalli, è a misura di umani o di equilibri politici e commercianti? Certo occorre valutare il bene pubblico (incluso quello dei commercianti), ma ci devono essere paletti inamovibili, che la voragine di San Frediano sembra indicare: il centro storico non può reggere alle conseguenze del traffico veicolare".

"Pedonalizzare tutto il centro storico a fronte di questa situazione, visto che la tramvia al momento non si può far passare dovunque e oltre questa sembra che non esistano soluzioni non destabilizzanti per traffico e inquinamento, crediamo esista una sola soluzione: pedonalizzare tutto il centro storico, via tutti i mezzi pesanti e privati (con le eccezioni - più selettive - oggi già in vigore per quanto già pedonalizzato). Già udiamo le urla di commercianti e residenti con la macchina sotto casa. Per i commercianti vale un solo esempio. Quando si pedonalizzò via de’ Calzaioli ci furono manifestazioni e quasi-sommosse dei commercianti… provate oggi a chiedere a quei commercianti se vogliono riaprire la strada al traffico? Senza scomodare Baudelaire che nei suoi “Diari intimi” sosteneva che il commercio era un insieme di infami stratagemmi, possiamo riconoscere la corta veduta economica, umana e sociale dei commercianti che, se si pedonalizza, domani non potranno che ringraziare. Per i residenti. Oltre al servizio di piccoli bus elettrici che andrebbe potenziato, i tanti immobili vuoti (molti ai margini della ztl), invece che darli per alberghi di lusso e centri commerciali, potrebbero essere parcheggi. E in questo modo si farebbe anche un servizio per cercare di far tornare/venire i residenti dopo che sono fuggiti negli ultimi decenni, sì da rivitalizzare socialmente ed economicamente (commercianti di non “chincaglierie” inclusi) quella mangiatoia inumana e olezzosa di cui via de’ Neri è solo punta di iceberg" conclude Aduc che offre ancora una volta la sponda e rilancia la replica ai fiorentini.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le fiamme si sono sviluppate a partire da un ufficio, andato completamente distrutto. Locali completamente invasi dai fumi di combustione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Politica