comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 17° 
Domani 17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 03 aprile 2020
corriere tv
Coronavirus, a Napoli tanta gente in strada per la spesa. Ma questa è una quarantena?

Attualità martedì 18 febbraio 2020 ore 17:12

Un appello social per la fontana della regina

Il manufatto presente in piazza Vittorio Veneto è stato segnalato in una Pagina Facebook molto seguita e dedicata alle immagini di Firenze com'era



FIRENZE — Su Vecchia Firenze Mia, la Pagina Facebook ideata e curata da Gianni Greco per conservare vecchie immagini di Firenze, sono comparse alcune foto della Fontana della Regina Vittoria, un manufatto inaugurato nel 1900 e realizzato dall'ingegnere Lorenzo Priuli Bon in omaggio alla regina Alexandrina Victoria, morta nel 1901. Alcuni fiorentini hanno ammesso di non conoscere la storia dell'opera che si trova all'ingresso del Parco delle Cascine ed altri hanno lanciato un appello per il suo recupero.

Numerose le reazioni ed i commenti da parte dei frequentatori dell'album storico che auspicano un intervento di recupero. Tiziano ha commentato "Io la trovo stupenda! Peccato lasciarla al degrado e poco valorizzata", ed ancora Rossella ha aggiunto "Grazie! Non sapevo nemmeno che esistesse" mentre Rolando ha scritto "Penso che pochi conoscano la storia di questa fontana, non sarebbe male che il Comune si facesse carico del suo restauro, la storia non si deve cancellare, qualunque essa sia". C'è anche chi è contrario "Beh! Ora non mi pare che bisogna salvare proprio proprio tutto!" ha commentato Francesco.

Ad intervenire nella discussione è lo stesso Gianni Greco che pubblica una immagine d'epoca in bianco e nero "Perché vi rendiate conto dell'incuria e del degrado a cui sono state sottoposte opere storiche che avrebbero dovuto essere tutelate e curate, vi regalo una foto della Fontana della Regina Vittoria quando ancora era degna di questo nome".

Nel repertorio delle architetture civili di Firenze, dove si citano i testi di Bargellini, Guarnieri, Cresti e Zangheri si mette in evidenza che l'opera terminata nel 1900 è stata inaugurata in occasione del sessantesimo anno di regno della regina Vittoria d'Inghilterra per ricordare le visite della sovrana in città. Realizzata in marmo rosso di Verona e disegnata con una connotazione neogotica, la fontana sarebbe da anni mancante del settore superiore.

L'asportazione degli ornamenti metallici sarebbe da far risalire agli anni della prima guerra mondiale, è Carlo Papini sulle pagine di "Arte e Storia" del 1919 a segnalarlo "In Piazza degli Zuavi, la colonia inglese, a ricordo della permanenza in Firenze dell'amata Regina Vittoria, volle eretta una modesta ma utile fontana, con ornamenti in bronzo e quattro mascheroni da cui l'acqua zampillava per ricadere nella sottostante vasca. Non solo furono divelti tali ornamenti, ma anche gli altri ornamenti metallici, e furono ostruite le bocche d'acqua, per modo che la fontana è ora ridotta ad un arido ed inutile ingombro".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità