Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:57 METEO:FIRENZE20°34°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 16 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, ecco il momento in cui la trivella crolla: un uomo si salva correndo

Arte mercoledì 22 aprile 2020 ore 11:39

Uffizi in realtà virtuale, tour tra i capolavori

Sono 10 le sale visitabili e fedelmente riprodotte grazie ad una tecnologia all’avanguardia. Dalla Sala delle Dinastie al Cinquecento veneziano



FIRENZE — Una passeggiata tra i capolavori degli Uffizi in un momento di chiusura dovuta all'emergenza coronavirus. Alle Gallerie degli Uffizi arriva la realtà virtuale: da oggi si può visitare con un semplice clic la Sala delle Dinastie e la Sala del Cinquecento veneziano. Per farlo basta collegarsi al sito degli Uffizi.

Il percorso inizia dalla “sala delle Dinastie”, con i ritratti dei Medici di Firenze e i Della Rovere di Urbino. Qui si trovano tra le più famose opere del Bronzino, come la  Eleonora da Toledo, Lorenzo il Magnifico, e il Duca Alessandro de’ Medici, dipinti da Giorgio Vasari, Cosimo il Vecchio e Cosimo I de’ Medici, del Pontormo, Eleonora Gonzaga e suo marito Francesco Maria I della Rovere di Tiziano.

Il tour continua nelle sale verdi della pittura veneta del Cinquecento, che accolgono capolavori quali la Venere di Urbino e la Flora, entrambe di Tiziano, la Leda e il Cigno del Tintoretto, la “Fornarina” di Sebastiano del Piombo, il ritratto di Giuseppe da Porto con il figlio Adriano, e Venere e Mercurio del Veronese.

Grazie ad una tecnologia all’avanguardia nella realizzazione di tour virtuali le sale del museo, minuziosamente riprodotte in ogni singolo dettaglio con tutte le loro opere possono essere viste dall’alto, oppure camminando virtualmente al loro interno, fermandosi davanti ai quadri. Ogni dipinto può essere studiato da vicino e, cliccando sulla corrispondente didascalia, appaiono tutte le informazioni essenziali sull’opera.

Infine, una curiosità: nella sala che ospita La Nuda, di Licinio, è anche possibile affacciarsi alla finestra e ammirare una suggestiva veduta del cuore di Firenze e dell’Arno in una splendida giornata di sole, il tutto minuziosamente digitalizzato.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Giornata nera per gli automobilisti in viaggio in città a causa di una catena di incidenti che ha bloccato le auto sulle maggiori arterie stradali
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità