Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:25 METEO:FIRENZE15°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 16 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità mercoledì 30 dicembre 2020 ore 09:39

Tram, pedoni e ciclisti furiosi per le modifiche

La nuova viabilità scontenta pedoni e ciclisti che nel giro di poche ore hanno criticato le modifiche introdotte sul nodo Fortezza da Basso - Libertà



FIRENZE — Pedoni e ciclisti fiorentini si sentono messi da parte, nelle ultime ore hanno preso visione dei cambiamenti introdotti tra la Fortezza da Basso e piazza della Libertà e non avrebbero trovato risposta alle loro esigenze di movimento, anzi sono rimasti delusi.

Dopo lo sfogo dei pedoni sul nuovo incrocio al Ponte Rosso, altre critiche sono piovute sulla riorganizzazione degli attraversamenti in piazza della Libertà, lato via Lorenzo il Magnifico e lato viale Don Minzoni.

"Lavori tramvia: cominciamo male, malissimo!" è questo l'incipit di un post pubblicato da Firenze Ciclabile, l'associazione fiorentina della Fiab, che ha sostiene la realizzazione del tram ma è rimasta delusa dalle modifiche adottate per la viabilità alternativa

I ciclisti hanno commentato "Il trafficatissimo attraversamento ciclabile all'incrocio fra via Lorenzo il Magnifico e viale Strozzi chiuso, transennato con una scritta a mano, senza cartelli che lo segnalino nei precedenti possibili punti di deviazione. L'incrocio è occupato da degli spartitraffico che separano due corsie in ingresso a via Lorenzo il Magnifico, per un'eventuale ragione di sicurezza che al momento ci sfugge".

Questa l'accusa rivolta all'amministrazione "Per le deviazioni delle auto video, comunicati stampa, cartelloni. Giustamente. Sono importanti modifiche alla viabilità e vanno comunicate. A chi guida un mezzo a motore. I ciclisti non sono utenti della strada veri, invece, non interessano. Ci è stato promesso che questi cantieri sarebbero stati gestiti anche pensando a chi pedala, a differenza dei cantieri per le linee ora in esercizio. Le premesse non sono buone, ma pessime e umilianti".

Ma non è finita. C'è chi ha puntato il dito su alcune modifiche introdotte di recente e stravolte dalla nuova organizzazione della mobilità come ad esempio le nuove lanterne sui semafori lungo via Lorenzo il Magnifico che dovevano servire per salvare i ciclisti dalla svolta a destra, ma adesso le auto provengono dal senso opposto. A fine 2019 Palazzo Vecchio rendeva noto che "I primi doppi lampeggianti gialli, con i simboli di un pedone e di una bicicletta, sono stati installati da Silfi in via Poliziano, per la precisione agli incrocio con viale Milton e via Lorenzo il Magnifico" dove ora è cambiato tutto.

Sempre a fine 2019 era stato attivato il vista-red tra via Lorenzo Il Magnifico e via Poliziano. “Ci eravamo presi l’impegno di installare il vista-red in quell’incrocio pericoloso. Adesso dopo il completamento dei lavori e il previsto pre-esercizio, il dispositivo di rilevazione di infrazioni semaforiche è entrato in funzione” ma adesso le auto provengono dalla Fortezza e non più da piazza della Libertà.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Noto in tutto il mondo, il professore di Ingegneria Elettronica all’Università di Firenze è stato tra i fondatori della società fiorentina El.En.
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità