Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:14 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 05 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Cassano a Bobo Tv: «Ronaldo mi ha scritto di portargli rispetto. Stai sereno...»

Attualità giovedì 24 dicembre 2020 ore 15:49

Il nuovo incrocio manda in crisi i pedoni

Da tempo attendevano una riorganizzazione degli incroci ma con le ultime novità i residenti sono andati in crisi e vagano sulle corsie di marcia



FIRENZE — Sono scattate alcune modifiche ai semafori all'incrocio Mafalda di Savoia-Ponte Rosso-Milton "Da Bolognese consentita svolta in Milton" è questo il tweet dell'assessore Stefano Giorgetti che è sembrato rivolgersi ai soli automobilisti. Per i pedoni significa un altro doppio attraversamento per raggiungere il lato opposto della strada.

C'è chi ha lamentato inoltre la presenza di uno spartitraffico che non consentirebbe al momento l'attraversamento ai disabili, ai passeggini ed ai ciclisti.

La nuova viabilità al Ponte Rosso rientra tra le modifiche di piazza Libertà effettuate per consentire i lavori di Publiacqua ed i successivi cantieri per la realizzazione del tram sull'asse Fortezza - San Marco.

Da tempo i residenti auspicavano una riorganizzazione dei semafori ad iniziare dall'attraversamento della via Bolognese che per pochi metri costringe a lunghe attese e detta tempi differenti per i veicoli che salgono e per quelli che scendono lasciando il pedone in attesa. 

Non solo. Negli ultimi mesi per impedire la svolta dalla via Faentina su via Bolognese sono stati sistemati dei blocchi di cemento che chiudono il passaggio e costringono i pedoni a dover superare la barriera architettonica.

Altro punto critico segnalato in passato è il passaggio dal viale Milton verso il Parterre con un'altra sosta a centro strada per il doppio semaforo.

Paradossalmente, è quanto raccontano i residenti sui gruppi whatsapp di zona, l'unico attraversamento che funzionava era quello tra il ponte e l'edicola. Proprio quello che oggi non esiste più.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Quelle confezioni alimentari erano proprio anomale. E infatti anomalo si è rivelato anche il loro contenuto: hashish e denaro contante
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità