Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:25 METEO:FIRENZE10°18°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 26 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Otto e mezzo, Obama e Springsteen: «Noi outsider? Ci interessa dare voce agli esclusi»

Attualità mercoledì 31 gennaio 2018 ore 13:27

La rivoluzione della CO2 per le angiografie

L'ospedale San Giovanni di Dio è tra i pochi in Italia a usare il metodo innovativo che permette di evitare radiazioni e mezzi di contrasto iodati



FIRENZE — La nuova metodica utilizzata all'ospedale San Giovanni di Dio ha permesso di ampliare le indicazioni anche per chi è affetto da malattie vascolari che altrimenti sarebbero difficili da operare per l'alto rischio di danno renale postoperatorio. In una nota, la Asl, spiega che Torregalli è l'unico ospedale dell'azienda Toscana Centro e uno dei pochi a livello nazionale a utilizzare il metodo. 

L'anidride carbonica permette, in sostanza, di eseguire le angiografie in altro modo. Iniettata nel sistema circolatorio, infatti, produce una bolla che si espande e occupa il lume del vaso in modo da spingere il sangue in tutte le ramificazioni. Grazie poi a tecniche innovative di analisi digitale dell’immagine è possibile visualizzare l’albero circolatorio attraversato dalla CO2, creando i presupposti per ogni tipologia di trattamento endovascolare. 

 “L’utilizzo della CO2 – ha detto Stefano Michelagnoli, direttore del dipartimento aziendale di chirurgia - ci pone all’avanguardia nella sperimentazione di nuove modalità di eseguire le angiografie. Finora eravamo costretti a ridurre la quantità di mezzo di contrasto iodato al minimo indispensabile fino a costringere il paziente a limitare le possibilità terapeutiche soprattutto in chi è già affetto da malattia renale cronica. L’anidride carbonica come mezzo di contrasto dà ora ai nostri pazienti una grande opportunità e in questo rappresenta una vera e propria rivoluzione ”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un'altra libreria chiude i battenti in città, questa volta tocca a Nardini Bookstore dopo undici anni di attività, iniziata l’8 Dicembre del 2010
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Toscani in TV