Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:37 METEO:FIRENZE13°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 12 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Raid su Gaza distrugge edificio di 12 piani, il momento del crollo

Attualità venerdì 11 settembre 2020 ore 11:50

Sul tram aumenta la capienza ma occhio alle regole

L’aumento della capienza massima consente la presenza di 4 persone per ogni metro quadrato superando le precedenti direttive sul distanziamento



FIRENZE — Sale a 215 il numero massimo di passeggeri che può viaggiare sul tram, così Gest si adegua alle ultime disposizioni nazionali in materia di trasporto pubblico che consentono di viaggiare fino all’80 per cento della capienza del mezzo, in deroga al metro di distanza. Il servizio continuerà a pieno regime, impiegando tutto il personale e tutti i tram a disposizione, con oltre 900 corse ogni giorno, una corsa ogni 4-5 minuti. Tutti i giorni dalle 5.00 alle 00.30, sia sulla linea T1 che sulla linea T2.

"Se il tram in arrivo alla fermata risulta già pieno, per evitare l’affollamento e il superamento della soglia dell’80 per cento, si consiglia di attendere il tram successivo, che transiterà dopo soli 4-5 minuti. In base alle nuove normative i viaggiatori potranno utilizzare tutti i posti a sedere solo in caso di esaurimento di quelli in piedi (quando nel corridoio e piattaforma non sarà più possibile mantenere il distanziamento: 4 viaggiatori per metro quadrato); diversamente le sedute dovranno essere occupate come in questi ultimi mesi, solo in modo alternato" ha spiegato l'azienda aggiungendo che continuerà "a sanificare i mezzi tutte le notti, sui tram e in fermata evidenzierà segnaletica, avvisi e indicazioni sulle regole e sull’utilizzo corretto della tramvia. Su ogni tram ci saranno i dispenser con il gel per sanificare le mani".

L’aumento della capienza massima consente la presenza di 4 persone per ogni metro quadrato superando le precedenti direttive sul distanziamento “Viviamo una situazione straordinaria. Siamo chiamati tutti ad una prova di civiltà e di responsabilità, nell'interesse proprio e degli altri passeggeri - ha detto l’Ad di GEST, Jean-Luc Laugaa – L’azienda farà fino in fondo la sua parte: abbiamo attivato tutte le iniziative previste dalle normative in vigore e fornito nelle fasce di punta il massimo dei posti disponibili viaggiando con la frequenza più alta. Ma tutto questo non basta senza la collaborazione dei passeggeri. Con mezzi utilizzabili fino all’80% è essenziale che anche i passeggeri continuino a fare la loro parte, rispettando le poche e chiare regole di comportamento. Solo unendo gli sforzi dell’azienda al rispetto delle regole da parte degli utenti si potrà usare la tramvia in sicurezza”.

Regole, comportamenti corretti e informazioni:

Entrata ed uscita diversificati. Rimane l’obbligo di diversificare entrata ed uscita. Si entra dalle porte laterali e si esce da quelle centrali. Appositi adesivi sulle porte e frecce colorate sul pavimento di ogni fermata indicano chiaramente dove salire e scendere. Questa norma nazionale viene applicata al fine di ridurre il più possibile i contatti frequenti nella fase di discesa e salita.

Obbligo di indossare la mascherina. Durante il viaggio è obbligatorio indossare una mascherina, coprendo accuratamente naso e bocca.

Dispenser con gel igienizzante su ogni mezzo. Al fine di agevolare i comportamenti igienici corretti, su ogni mezzo sono presenti due dispenser di gel disinfettante che ogni passeggero può utilizzare per lavarsi le mani.

Non toccarsi viso, naso e bocca. I corrimano sono sanificati ogni notte ma non basta. Non toccatevi mani naso, bocca e viso e, a conclusione di ogni viaggio, lavatevi le mani con il gel igienizzante.

Acquistate i biglietti on-line. Tutte le emettitrici in fermata vengono sanificate, ma si consiglia di acquistare il titolo di viaggio via SMS o, senza costi aggiuntivi, attraverso l’APP Nugo (disponibile sia su Android che Ios), che consente di comprare e validare il biglietto con il proprio smartphone.

Controlli e sanzioni sul rispetto delle regole. Il non rispetto delle norme, come l’obbligo della mascherina, è punibile con una sanzione fino a 400 euro. Verifica e accertamento dei titoli di viaggio viene svolto da operatori di ATAF – che si occupano di vendita e controllo dei biglietti sia per bus che per tram – mentre la verifica e accertamento sul rispetto delle norme può essere svolto dalle forze dell’ordine che operano sanzioni per violazioni di decreti, leggi e ordinanze.

Informazioni in fermata e sui mezzi. I dettagli sul sito web di GEST. Ad ogni fermata c’è un pannello informativo con le regole principali, così come dentro il tram con appositi flyer informativi sul corretto utilizzo del mezzo. Sia nel tram che in fermata viene diffuso un messaggio audio che informa ed invita al rispetto delle regole, soprattutto sull’utilizzo della mascherina. Tutte le informazioni e le risposte alle domande frequenti sono sul sito www.gestramvia.com.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Paura e rabbia tra i residenti per il raid sulle auto in sosta nel quartiere. Le vetture sono state sventrate per asportare fari e navigatori
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità