Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:05 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 17 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Scuola, Bianchi: «Vaccino obbligatorio per la tutela di tutti»

Cronaca lunedì 05 aprile 2021 ore 12:01

Dicevano schiamazzi e invece era la droga

marijuana

La polizia è intervenuta nella notte dopo una segnalazione. L'ipotesi era che ci fosse una festa proibita, invece c'erano le piante di marijuana



FIRENZE — Dicevano schiamazzi, invece era la droga. La scorsa notte una segnalazione era arrivata alla polizia per vocìo proveniente da un appartamento che disturbava la quiete. Gli agenti sono intervenuti ipotizzando che fosse in atto una festa proibita per la Pasqua. 

Invece no: in quel palazzo in zona viale Redi poco prima delle una c'era abbastanza silenzio. Solo che per le scale c'era un forte e inconfondibile odore di marijuana. I poliziotti hanno seguito la scia, trovando che proveniva da dietro una porta specifica. E' così scattato il controllo. 

Effettivamente di stupefacenti ce n'erano, sia in vaso che nei cassetti. Gli agenti infatti hanno scoperto 4 piante di marijuana e altri 200 grammi dello stesso stupefacente già raccolti. Alla fine l'operazione ha portato alla denuncia di un uomo di 60 anni per produzione e detenzione di droga. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un C130-J dell'aeronautica militare partito da Pisa ha trasferito il bambino dalla Sardegna a Firenze in un trasporto sanitario urgente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

STOP DEGRADO