comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 20°31° 
Domani 19°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 19 settembre 2020
corriere tv
Il virologo Crisanti: «A costo di tenere più gente a casa, con la febbre oltre 37 non si dovrebbe andare a scuola»

Attualità venerdì 15 novembre 2019 ore 10:17

Santa Maria Novella "una zona critica della città"

L'assessore alla Sicurezza urbana Andrea Vannucci, ha commentato quanto accaduto durante i controlli da parte degli agenti della Polizia di Stato



FIRENZE — L'amministrazione fiorentina ha espresso solidarietà nei confronti delle forze dell'ordine dopo le aggressioni avvenute alla stazione di Santa Maria Novella nella giornata di mercoledì (vedere articoli collegati). Sono stati fermati per alcuni controlli ed hanno reagito aggredendo gli agenti della Polizia di Stato, si tratta di un uomo di 40 anni del Ciad e di un ragazzo di 20 anni del Senegal. Gli agenti, presi a pugni, calci e testate hanno riportato lesioni guaribili tra i 5 ed i 12 giorni.

“Esprimo la vicinanza e la solidarietà mia personale e di tutta l’amministrazione comunale agli agenti rimasti feriti mentre stavano svolgendo il loro lavoro nella zona della stazione di Santa Maria Novella, che ha portato a due arresti” ha detto l’assessore alla Sicurezza urbana Andrea Vannucci, che ha aggiunto “I fatti che si sono verificati sono molto gravi. Siamo consapevoli che si tratta di una zona critica della città e non è un caso che su di essa sia posta un’attenzione particolare da parte delle forze dell’ordine e della nostra Polizia municipale, che collaborano in maniera molto proficua”.

Prima di Vannucci ad intervenire politicamente sugli episodi era stato il capogruppo della Lega a Palazzo vecchio, Federico Bussolin "Sono sconcertato. Massima solidarietà da parte di tutta la Lega ai poliziotti feriti per colpa di questi delinquenti spacciatori di morte. E' evidente che il problema non è il razzismo, ma a monte: a Firenze è sempre più allarme sicurezza. Serve una amministrazione sveglia, capace di farci sentire sicuri in casa nostra: mi auguro che Nardella approvi la nostra mozione sulle zone rosse. Firenze ha tutti gli strumenti per tornare sicura, basta aver coraggio”.

Un intervento al quale aveva ribattuto il capogruppo della maggioranza, Nicola Armentano "Quanto è accaduto nei pressi della stazione Santa Maria Novella è senza dubbio un fatto che desta allarme, è grave quanto si è verificato agli agenti colpiti a cui va la nostra vicinanza, il plauso per l’esito degli interventi che hanno portato a arresti, così come per il lavoro che svolgono quotidianamente le forze di polizia. Ma alla Lega diciamo fermamente che non ci stiamo a speculare su questo tipo di episodi. L’amministrazione è consapevole che ci sono zone della città più delicate, da monitorare con attenzione, come quella di Santa Maria Novella, non ci manca il coraggio per affrontare queste situazioni, in sinergia con le forze dell’ordine, la disponibilità al confronto con i cittadini e la visione giusta per risolvere questo tipo di problematiche. Non ci stiamo invece a cavalcare la preoccupazione delle persone, creando allarmismo pericoloso, per poi lanciare proposte che non hanno fondamento e logica come armare i vigili di fucili, senza conoscere quali sono le armi consentite per il corpo di polizia municipale. Continueremo, questo sì, come abbiamo fatto in precedenza, a chiedere più agenti per la sicurezza della città. Ci interessano risultati concreti e non proposte ‘choc’ che finiscono solo per alimentare le paure delle persone”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni 2020

Elezioni 2020

Elezioni 2020

Attualità