Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:30 METEO:FIRENZE20°29°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 26 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, scontri al corteo No green pass: i manifestanti sfondano il cordone della polizia

Attualità martedì 23 luglio 2019 ore 17:51

Rischio esuberi nel piano gestionale di Publiacqua

Il gestore idrico ha deciso di reinternalizzare alcuni servizi affidati in precedenza ad una società controllata, i sindacati sono sul piede di guerra



FIRENZE — Publiacqua ha deciso di svolgere internamente alcuni servizi come ad esempio il telecontrollo, la ricerca perdite e la modellazione processi fino ad ora affidati a Ingegnerie Toscane. Filctem Cgil si è dichiarata contraria a questa operazione.

Il sindacato ha spiegato che "IT è una azienda pubblica creata da Publiacqua a da altri gestori del servizio idrico. Ne consegue che Pubbliacqua toglie lavoro ad una azienda pubblica che controlla al 47% senza aver avviato nessun confronto sindacale, senza essersi impegnata a ricollocare tutti gli addetti a quei servizi con il rischio di creare esuberi nella sua controllata". Il Comitato degli Iscritti di Ingegnerie Toscane e Filctem Cgil hanno deciso di programmare nei prossimi giorni le assemblee dei lavoratori, per discutere della situazione e definire le eventuali iniziative da intraprendere a tutela dell’occupazione e del futuro della società.

Ai lavoratori i conti non tornano. "Il modello seguito fin qui ha saputo sviluppare attività altamente specializzate in grado di fornire una risposta fondamentale ai bisogni dei gestori e un contributo importante e di alto valore professionale all’incremento della qualità del servizio idrico. Altro importantissimo risultato, l’essere riusciti a coniugare il miglioramento del servizio reso ai cittadini con la stabilizzazione e la contrattualizzazione di giovani lavoratori altamente specializzati che sono in larga misura usciti dalla precarietà e hanno visto tutelati i propri diritti e le proprie condizioni di lavoro". "In un incontro del giugno scorso - ha aggiunto il sindacato - il nuovo amministratore delegato di Ingegnerie Toscane, Leonardo Vigggiano, aveva rassicurato sul consolidamento e sullo sviluppo delle attività nonché sulla tenuta occupazionale e sul futuro dell'azienda".
Filctem Cgil Toscana ha chiesto un tavolo di confronto sindacale per discuteredi "serietà, trasparenza, correttezza e coerenza nelle comunicazioni fornite alla RSU e al Sindacato; di conoscere in tempi brevissimi il piano industriale di Ingegnerie Toscane; di conoscere le iniziative messe in campo dai soci per garantire la continuazione delle attività della società e le garanzie reali di tutela occupazionale di tutti gli oltre 200 lavoratrici e lavoratori; di non procedere ad iniziative unilaterali nei confronti dei lavoratori finalizzate a farli dimettere per essere riassunti in altre società in mancanza di percorsi sindacali a tutela dei loro diritti e ai lavoratori di richiedere l’assistenza del sindacato".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'episodio innescato da una lite per antiche ruggini, poi degenerata. La vittima è rimasta ferita, il suo aggressore è stato denunciato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Attualità