comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:31 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 20 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Segre: «Le parole di Salvini? Sono scaramantica, mi allungano la vita»

Attualità martedì 01 dicembre 2020 ore 17:48

Residenti del centro con il rebus del parcheggio

Mancano i posti riservati per parcheggiare le autovetture ma la proposta di realizzare nuove aree da dedicare alla sosta divide gli abitanti



FIRENZE — I posti dedicati ai residenti della Zona a traffico limitato non bastano e per questo motivo chi abita in centro chiede altri stalli riservati, una richiesta che arriva dopo le pedonalizzazioni degli ultimi anni e che riaccende il tema dei parcheggi interrati. Se da una parte si chiedono i posti auto dall'altra l'ipotesi di parcheggi interrati divide i residenti.

"Un posto ogni cinque auto autorizzate, un parcheggio ogni tre mezzi per quanto riguarda la residenza" sono questi i numeri del fenomeno in centro storico che sono stati resi noti da Palazzo Vecchio.

A riportare il tema al centro dell'attenzione è stato il consigliere Mirco Rufilli che ha interrogato l’assessore Stefano Giorgetti "Va fatto un ragionamento sui parcheggi per i residenti. Perché è bene favorire il minor ingresso delle auto private, ma dobbiamo tutelare chi vive nel centro storico. Nel tema della tutela e incoraggiamento a vivere in centro rimane importante garantire il parcheggio a chi è residente”.

Giorgetti ha spiegato che “C’è un controllo mirato sui permessi d’ingresso in Ztl anche nell’orario in cui le porte telematiche sono spente e l’amministrazione mira ad avere un servizio pubblico forte. L’area di sosta individuata solo per i residenti, in superficie, è sul Ponte Vespucci dove verrà realizzata un nuova pavimentazione. Sono sempre aperti dei bandi per i parcheggi pertinenziali. Si sta lavorando per un parcheggio, utile per i residenti, al Cestello che sarà inserito nelle linee guida per la progettazione della riqualificazione della piazza".

Immediato è arrivato il "No al parcheggio interrato in piazza del Cestello, piuttosto meno auto in centro e più coraggio per la mobilità sostenibile" come hanno ribattuto i consiglieri Dmitrij Palagi e Antonella Bundu. "Tra il 2007 e il 2020 la situazione è peggiorata per chi non se ne è andato dal centro. La condizione di sofferenza di chi deve parcheggiare a Firenze è sempre acuta, ma sicuramente peggiora nel centro storico. Per questo ci preoccupa che la Giunta abbia proposto di spostare 1.650.000 euro per la riqualificazione di piazza del Cestello nel 2021, senza escludere l'ipotesi di parcheggio interrato, che è esattamente all'opposto di quegli obiettivi per una mobilità sostenibile che pure si dichiarano come necessari, specialmente in questi tempi di pandemia Covid-19" hanno concluso Bundu e Palagi.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità