Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE10°14°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 09 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video dello scambio in aeroporto tra Brittney Griner e Viktor But

Cronaca giovedì 15 settembre 2022 ore 15:22

Rapine in centro, arrestato il palo della banda

A Marzo la polizia aveva fermato due uomini, adesso è stato individuato anche l'uomo accusato di essere il palo di almeno uno degli episodi contestati



FIRENZE — Sale a tre il numero degli indagati nell’ambito dell’inchiesta coordinata dalla procura per la serie di violente rapine avvenute, nel Marzo scorso, nella zona intorno al mercato di San Lorenzo.

Un’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal gip su richiesta della procura nei confronti di un 34enne di origine gambiana, accusato di essere il palo di almeno una delle violente rapine.

La squadra mobile aveva fermato due cittadini gambiani di 21 e 23 anni, indiziati a vario titolo, sulla base degli elementi emersi nelle indagini, per almeno 5 rapine. Il 23enne è indagato per un solo episodio, mentre l'altro straniero sarebbe coinvolto in tutte e cinque le rapine.

Viene ora contestata ad uno dei fermati a Marzo anche una sesta rapina avvenuta la notte del 24 Marzo e messa a segno spruzzando del gas urticante.

Tra gli episodi sotto indagine uno è avvenuto la notte dell’8 Marzo, quando fu rapinata una studentessa americana di 21 anni mentre stava chattando in strada con il telefonino in mano: la giovane fu spinta a terra e derubata del proprio Iphone.

Nei mesi successivi gli investigatori avrebbero individuato la persona che dopo aver sorvegliato la zona teatro della vicenda, sarebbe anche intervenuta nella fase finale del colpo, per prendere la refurtiva. Sulla base degli elementi finora raccolti, la procura fiorentina ha chiesto e ottenuto la custodia cautelare in carcere per gli indagati.

Il procedimento è attualmente pendente in fase di indagini preliminari e l'effettiva responsabilità delle persone indagate, in uno con la fondatezza delle ipotesi d'accusa mosse a loro carico, saranno vagliate nel corso del successivo processo. Non si escludono ulteriori sviluppi investigativi e probatori, anche in favore delle persone sottoposte ad indagini.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono stati degli operai a fare il macabro ritrovamento avvisando le forze dell'ordine. Oltre al teschio anche altri resti. Indaga la polizia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca