Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:45 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 04 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il robot umanoide cinese (concorrente di Tesla) batte il record di velocità

Cronaca martedì 04 gennaio 2022 ore 11:31

Preso il ladro seriale della notte dei morti

Ha messo a segno 5 colpi nella notte del 2 Novembre, gli inquirenti lo hanno individuato grazie alle immagini delle telecamere e le impronte digitali



FIRENZE — Nella notte dei defunti ha svaligiato due saloni di parrucchieri, due ristoranti ed un bar di Firenze, a tradire il ladro sono state le immagini delle telecamere e le impronte lasciate nei negozi e repertate dal Ris dei carabinieri. Si tratta di un tunisino di 23 anni raggiunto dal mandato di arresto mentre si trovava già in cella a Siena.

In base a quanto emerso dalle indagini, l'uomo si sarebbe introdotto tramite effrazione delle porte di ingresso e delle vetrine all’interno di due saloni di parrucchieri, due ristoranti ed un bar, asportando materiale informatico e denaro contante presente nei registratori di cassa.

L’uomo, fermato il giorno successivo ai fatti dai carabinieri di Poggibonsi per un controllo, era già stato trovato in possesso di parte degli oggetti asportati dai negozi, tra cui alcuni telefoni e tablet, beni riconosciuti dai legittimi proprietari. 

Dalla visione delle immagini dei sistemi di videosorveglianza urbana e private, nonché tramite la comparazione di alcune impronte lasciate sulle porte di ingresso dei locali commerciali e repertate dalla scientifica del Comando provinciale di Firenze, i militari sono riusciti a risalire all’identificazione del cittadino tunisino, nel frattempo già detenuto presso la casa circondariale di Siena per altri reati.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno