Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:FIRENZE19°35°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 19 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Fiola, l'assurda esultanza al gol contro la Francia: spacca un computer davanti a una donna spaventata

Attualità mercoledì 03 maggio 2017 ore 11:00

Nessuna marcia indietro sulla ztl non stop

Linea dura del sindaco Nardella sul provvedimento per blindare il centro. Ai ristoratori in protesta: "Nessuna ostilità e mano tesa alla categoria"



FIRENZE — Non ha nessuna intenzione di ingranare la retromarcia il sindaco di Firenze Dario Nardella su un provvedimento che ormai è in agenda, seppure in via sperimentale: la ztl senza finestre dal giovedì al sabato nel centro storico. "Su aspetti come questo, che riguardano la strategia di governo di tutta la città non possiamo fare marcia indietro", ha detto Nardella. 

"Sulla lotta alla sosta selvaggia e sulla protezione del centro abbiamo fatto una scelta chiara - ha aggiunto il sindaco - collocata nel solco di scelte simili che si fanno da 15 anni a Firenze e in molte altre città del mondo. Sono convinto che i ristoratori comprenderanno questa decisione, e sapranno farne tesoro anche a loro vantaggio". 

Una precisazione che arriva all'indomani di accese proteste soprattutto da parte dei ristoratori che temono una diminuzione nel flusso dei clienti. A loro, il sindaco ha detto di voler, anzi, tendere la mano con "politiche di supporto per loro come lo stop per tre anni alle nuove aperture di locali e attività di somministrazione in centro". 

Oltretutto la scelta di istituire la ztl non stop, ha aggiunto Nardella, "la facciamo anche nella prospettiva dell'apertura delle linee 2 e 3 della tramvia, che potranno portare nel centro la bellezza di 25 milioni di persone all'anno. E se portiamo questa quantità di persone dalle periferie al centro, perché dobbiamo continuare a mantenere il centro aperto alle auto private, con tanto di problemi di smog e traffico?". 

Intanto, comunque, a tentare la via diplomatica per placare l'ira delle categorie ricettive, ci ha pensato l'assessore comunale alla mobilità Stefano Giorgetti, con l'idea di aprire una cosiddetta finestra per l'accesso delle auto in centro di un'ora o di un'ora e mezza nel pomeriggio dal lunedì al venerdì. Per il sindaco si tratta di una scelta "ragionevole, anche perché aggiunge opportunità in più per i commercianti ma non snatura la nostra scelta di fondo". 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'episodio è avvenuto ai giardini della Fortezza da Basso. A finire denunciato un giovane di 23 anni che è stato sedato e trasportato in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità