comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:41 METEO:FIRENZE15°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 24 ottobre 2020
corriere tv
«L'Aria che Tira» non va in onda, l'annuncio di Myrta Merlino: «Sto bene, ho fatto il tampone»

Attualità martedì 24 dicembre 2019 ore 12:18

Le pietre affondano sul ponte, in arrivo l'asfalto

Foto da Facebook

La polizia municipale è intervenuta per mettere in sicurezza l'attraversamento dopo la segnalazione di una buca stradale al centro della carreggiata



FIRENZE — Gli agenti della polizia municipale hanno fermato il traffico sul ponte per consentire l'intervento di ripristino del manto stradale che ha ceduto. L'episodio è avvenuto nel pomeriggio di domenica sul Ponte Amerigo Vespucci, lato Oltrarno, già interessato durante l'anno da una lunga chiusura per un intervento di risanamento.

Il selciato è sprofondato al centro della carreggiata, in prossimità di un precedente rattoppo segnalato dalla presenza di asfalto tra i cubotti in pietra, anche detti sanpietrini. Presto le pietre saranno sostituite interamente dall'asfalto.

Il ponte è rimasto a lungo chiuso al traffico per consentire i lavori di stabilizzazione di una pila che sono durati 10 mesi e hanno visto l’utilizzo di procedure innovative. L'intervento sulla pavimentazione è stato messo in agenda, ma è previsto per la primavera 2020 quando partiranno anche i lavori per la nuova illuminazione richiesta recentemente dai residenti che hanno segnalato la scarsa visibilità lungo l'attraversamento (vedere articoli collegati).

Il sindaco Dario Nardella insieme all’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti presentando l'intervento sul ponte realizzato dall'ingegner Morandi "Dopo la messa in sicurezza, il prossimo anno sarà la volta della nuova illuminazione e del rifacimento della pavimentazione. Per la pavimentazione, la progettazione è in stato avanzato e prevede la sostituzione dei sanpietrini in porfido con asfalto architettonico pigmentato grigio, soluzione già autorizzata dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio. I lavori, in programma la prossima primavera, saranno organizzati in modo da ridurre il più possibile i disagi al traffico e consentire il transito sul ponte. La nuova illuminazione sarà realizzata a cura di Silfi Spa. L’attuale impianto di illuminazione non garantisce adeguata omogeneità sulle carreggiate e non consente di illuminare i marciapiedi, che rimangono così al buio riducendo la sensazione di sicurezza dei pedoni. Il cordolo centrale accoglierà non un semplice lampione, ma una serie di “steli luminose” moderne, alte non oltre i 4 metri, con diretti riferimenti stilistici all’architettura e all’iconografia del ponte: dal punto di vista architettonico il disegno delle steli richiamerà la struttura del ponte, in particolare la punta della pila di sostegno, mentre dal punto di vista iconografico all’interno di ogni singola stele saranno richiamati gli elementi simbolici dei viaggi di Amerigo Vespucci, che brilleranno di una propria luce decorativa. Saranno circa 20 le steli luminose installate sul ponte, che avranno una conformazione sottile, leggera, centralmente pressoché vuota con la sola decorazione metallica, dotata di luce led integrata sui due lati della struttura per illuminare l’intera carreggiata in modo uniforme. Le finiture riprenderanno le colorazioni dei principali materiali costitutivi e di rivestimento del ponte. Per garantire un'adeguata illuminazione anche ai pedoni, sarà aggiunta un'illuminazione continua e lineare nascosta sotto il corrimano che illuminerà in maniera morbida e calda i due marciapiedi. Tutto l’impianto sarà progettato per ospitare sorgenti led di ultima tecnologia che garantiscono efficienza energetica e alta qualità della luce, che sarà di colore bianco caldo, adeguato al contesto paesaggistico notturno circostante". 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità