Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:53 METEO:FIRENZE11°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 25 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
«Stupido figlio di p...», la gaffe di Biden che insulta un giornalista a microfono acceso

Attualità sabato 01 aprile 2017 ore 15:10

L'appello toscano di Bagnasco contro la pedofilia

Il cardinale Angelo Bagnasco

Il presidente della Cei alla prima Conferenza europera per la prevenzione degli abusi dei minori. "Anche un solo abuso è un fatto dolorosissimo"



FIRENZE — Il presidente della Cei Angelo Bagnasco ha aperto i lavori della giornata conclusiva della prima Conferenza europea sulla formazione del clero e la prevenzione degli abusi sui minori organizzata presso la facoltà teologica dell''Italia centrale dall'Arcidiocesi di Firenze in collaborazione con il 'Centre for child protection' dell'Università Gregoriana. Un evento unico, come è stato sottolineato nel corso della mattinata. Presenti oltre 250 tra rettori di seminario e vescovi. 

"Per tutti noi - ha detto Bagnasco - la prima cosa da fare è essere noi stessi, dei sacerdoti e dei vescovi, quindi dei pastori secondo il cuore di Dio, secondo le indicazioni della Chiesa. Detto questo, che secondo me è il fondamento, bisogna anche curare sempre più e meglio, con aiuti specifici che oggi abbiamo a disposizione, la formazione di base, che non è altro rispetto alla formazione cristiana, sacerdotale, ma che ha dei suoi elementi specifici, da affrontare sempre meglio con le cognizioni, con le tecniche e le e le acquisizioni scientifiche che il nostro tempo ci offre". 

Il presidente della Cei ha poi ribadito che in Italia "siamo stati i primi tra le Conferenze episcopali nel mondo che hanno potuto tradurre, secondo le indicazioni della Santa Sede, le linee guida generali nella situazione nostra". La ragione, ha aggiunto, è che "abbiamo preso con estrema celerità queste indicazioni e siamo arrivati ad un buon lavoro. Dal punto di vista delle singole diocesi, se penso alla mia, a quella di Firenze e ad altre, ogni diocesi cerca di mettere in atto le indicazioni particolari ma anche generali delle linee che ci siamo dati come Chiesa italiana. Tradotto vuol dire che ogni seminario nelle diocesi immette in un modo o nell'altro anche delle presenze nuove, delle forme di consulenza con persone, sacerdoti o laici, esperti di questa materia".

"Da quello che si dice, si legge, che sappiamo, la percentuale degli abusi di questo genere è altissima. Ma credo che il 90-95 per cento avviene non nell'ambito della Chiesa, grazie a Dio. Però io faccio fatica a dire questo anche se è un dato perché mi sembra quasi come dire ''in fondo ce ne sono pochi in famiglia nostra'' e questo non vuol dire niente perché anche un solo caso di abuso è un fatto gravissimo e dolorosissimo". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

ANGELO BAGNASCO SU PRIMA CONFERENZA EUROPEA PREVENZIONE ABUSI SU MINORI - dichiarazione
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per tutti i toscani sarà per sempre l'indimenticabile Augusto Verdirame da Brescia. Il noto attore e doppiatore è morto a Roma, aveva 70 anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca