Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:03 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 02 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ecco il Var che dà ragione al Giappone

Attualità martedì 12 aprile 2022 ore 11:15

La nuova passerella fa bene anche alle Cascine

Favorisce la frequentazione delle sponde dell'Arno e chiude l'anello di collegamento tra la riva destra e sinistra dall'Indiano a Lastra a Signa



FIRENZE — La nuova Passerella sull'Arno fra San Donnino e Badia a Settimo fa bene anche a Firenze e soprattutto al Parco delle Cascine.

L'infrastruttura collega le sponde dell'Arno tra Scandicci e Campi Bisenzio e migliora la mobilità tra gli abitati di Badia a Settimo e San Donnino ma al tempo stesso favorisce la frequentazione delle rive destra e sinistra. Avvicina il Parco delle Cascine chiudendo un anello tra l'Indiano e l'Argingrosso con l'area a valle dei Renai fino a Lastra a Signa. Se tutti conoscono la porta delle Cascine sul lato del Ponte alla Vittoria e piazza Paolo Uccello, ben meno conosciuta è la porta rurale e suggestiva che guarda verso Campi e Scandicci. La Passerella offre l'occasione per scoprirla.

"Apre a nuovi collegamenti ciclopedonali molto interessanti e piacevoli che interessano anche Firenze, in particolare il Quartiere 4 e il Quartiere 5. Tra la passerella sotto l'Indiano e questa nuova passerella si crea infatti un anello che in riva destra è già ben praticabile sulla via che collega le Cascine e i Renai di Signa passando dalle Piagge e San Donnino, mentre sulla nostra riva sinistra deve essere completata in modo strutturale ma è già ampiamente percorribile soprattutto a piedi dall'Argingrosso, Mantignano e Ugnano a Badia fino a Lastra a Signa ed offre paesaggi, colori ed aspetti naturalistici del nostro territorio tutti da godere, tutti da vivere" sono le parole del presidente del Quartiere 4 di Firenze, Mirko Dormentoni.

Dello stesso avviso è anche l'ex assessore alle Infrastrutture della Provincia di Firenze, Marco Gamannossi, oggi nel direttivo della Uisp di Firenze. Gamannossi ha rivolto una vera e propria dichiarazione d'amore al nuovo collegamento che ha visto nascere nelle stanze di Palazzo Medici Riccardi. Nel 2012 l'ex assessore fu tra i promotori di una petizione popolare che raccolse 2200 firme tra cittadini, associazioni, categorie economiche per far tornare la passerella nei piani e a Maggio del 2013 il Consiglio provinciale approvò il progetto definitivo, passato poi nel 2014 in mano alla Città Metropolitana.  

La nuova passerella tra la stazione ferroviaria di Badia a Settimo a Scandicci e San Donnino a Campi Bisenzio è stata inaugurata dal sindaco metropolitano Dario Nardella con i sindaci di Scandicci Sandro Fallani, di Campi Bisenzio Emiliano Fossi, di Signa Giampiero Fossi e di Lastra a Signa Angela Bagni, e dal presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani e i rappresentanti di Rete Ferroviaria Italiana.

La Passerella è inserita nel Parco Fluviale dell'Arno, fa parte del progetto di Ciclovia dell'Arno e mette in collegamento i percorsi pedociclabili posti in sinistra idraulica (Scandicci - Lastra a Signa) con la Firenze Signa posta in destra idraulica (Signa, Campi bisenzio). Oltre che ricalcare un attraversamento storico dell'Arno, consente il facile accesso da Badia a Settimo alla stazione ferroviaria di San Donnino, sviluppando quindi un importante nodo dell'intermodalità bici treno e consentendo agli abitanti di Scandicci e di Lastra a Signa di poter accedere ad una fermata ferroviaria che consente di raggiungere Santa Maria Novella in 17 minuti con un treno regionale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un nuovo colpo nel cuore della notte ai danni di una attività commerciale, stavolta a segnalarlo sono stati i Cittadini Attivi di San Jacopino
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità