Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 02 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, picchiano vigilante al McDonald's e si filmano: arrestati quattro trapper

Attualità venerdì 15 luglio 2016 ore 16:59

La bandiera francese sventola a Palazzo Vecchio

E' stata issata in segno di lutto per l'attentato terrroristico di Nizza. Stasera alle 19, sull’Arengario, una commemorazione



FIRENZE — Un segno di lutto per la strage di Nizza e di vicinanza al popolo francese, questa la scelta che ha portato il Comune di Firenze ad esporre la bandiera francese dal terrazzo che si affaccia su piazza Signoria. Stasera alle 19, sull'Arengario, ci sarà un momento di commemorazione e di riflessione sull'accaduto, contro ogni odio e ogni violenza. Sarà presente il sindaco Dario Nardella. 

“La mano dell'omicida di Nizza è stata mossa dalla cultura cieca dell'odio, come è successo in questi ultimi mesi a Dacca, Orlando, Dallas, c'è una cultura della violenza e dell'odio che sta attraversando il mondo intero – ha affermato Nardella -. Firenze, come ha sempre fatto, dice no. Non possiamo farci sopraffare dalla paura, non vogliamo chiuderci in casa, non vogliamo cambiare il nostro modo di vivere”.

Nardella si è sentito telefonicamente con la console francese a Firenze per esprimere il cordoglio e la vicinanza della città.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Oltre 250 persone identificate, un arresto per spaccio, quattro denunciati, controllati tre esercizi commerciali ed espulsi due cittadini irregolari
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Edit Permay

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità