comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 21°24° 
Domani 20°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 22 settembre 2020
Giani
863.611
 
48.62%
Ceccardi
718.605
 
40.46%
Galletti
113.692
 
6.40%
Vigni
7.664
 
0.43%
Fattori
39.667
 
2.23%
Barzanti
16.061
 
0.90%
Catello
16.992
 
0.96%
corriere tv
De Luca: «Risultato orgoglio di Napoli e della Campania»

Attualità lunedì 09 gennaio 2017 ore 18:46

Influenza, in ospedale più personale e posti letto

Deciso un piano straordinario per fronteggiare l’emergenza affollamento nei 9 pronto soccorsi dell’Ausl Toscana Centro



FIRENZE — L’incremento di personale, la disponibilità di posti letto per patologie mediche nell’area chirurgica fino, in prospettiva, al potenziamento dell’assistenza infermieristica territoriale. Sono questi i principali interventi decisi per fronteggiare l’emergenza affollamento dovuta al picco influenzale nei 9 pronto soccorsi dell’Ausl Toscana Centro. 

Il piano straordinario è stato adottato questa mattina  nel corso di un incontro tra la direzione aziendale, le direzioni dei presidi ospedalieri e i capi dipartimento. Hanno partecipato anche i rappresentanti della rete territoriale. Da oggi, per i prossimi due mesi saranno messe in campo azioni strategiche di riorganizzazione e di supporto per migliorare la gestione degli accessi ai pronto soccorsi e le disponibilità di ricovero all’interno dei singoli presidi ospedalieri.

E’ previsto l’ingresso in servizio di nuovi medici destinati ai pronto soccorsi, questo per garantire il turnover. Per il personale infermieristico e per l’operatori socio sanitari l’obiettivo è quello di mantenere l’attuale dotazione organica. Sarà sostituito il personale che risulterà improvvisamente assente (malattia, infortunio, ecc..). In questo periodo di criticità l’incremento di personale è deciso sulla base dei bisogni di ricovero nei singoli reparti (con procedure di ingresso in servizio previsti in tempi al massimo di 5 giorni).

La riorganizzazione e trasformazione dei posti letto ha l'obiettivo di incrementare la capacità di ricovero. I posti letto in più saranno così ripartiti: 14 al San Giuseppe di Empoli, 47 al Santo Stefano di Prato, 14 al Torregalli.

Al presidio di Santa Maria Nuova sono destinati 10 posti letto per l’area medica e 5 per le urgenze chirurgiche, mentre al Santa Maria Annunziata sono a disposizione 10 posti letto in più per patologie mediche.

Al San Jacopo di Pistoia la disponibilità di posti letto per l’area medica potrà arrivare fino a 50 posti letto, mentre al S.S. Cosma e Damiano a Pescia i posti letto aggiuntivi di area medica sono 6.

A Borgo San Lorenzo la disponibilità dei letti di area medica aumenta di 13 unità.

Il piano di rinforzo messo in campo, si allinea con quanto disposto nei giorni scorsi dall’assessore regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi che aveva invitato i direttori generali a fronteggiare la situazione attuale attraverso interventi straordinari e tra questi il reperimento di posti letto a supporto del pronto soccorso .

L’azienda sanitaria Usl Toscana Centro ha proposto ulteriori provvedimenti utili al superamento di questa fase di criticità registrata soprattutto in quest’ultimo periodo festivo. Per il 2017 sono confermate tutte le azioni per il potenziamento della rete assistenziale territoriale, con l'incremento di posti letto extraospedalieri per lungodengenze e per cure intermedie, l'apertura di nuove Case della salute, l'attivazione dell’infermiere di famiglia, fino a 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, per gli interventi previsti nei i piani assistenziali individuali concordati con i medici di medicina generale, il coinvolgimento delle strutture private e dell’associazionismo no-profit anche per gestire le attività diagnostiche e di ricovero a supporto dell’ospedale e del territorio.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca