Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:35 METEO:FIRENZE15°27°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 23 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Casa Milan, i tifosi accolgono il bus rossonero: Ibra in prima fila

Cronaca martedì 04 ottobre 2016 ore 10:22

In migliaia incantati da Jan Fabre

Sono stati 180mila i visitatori solo al Forte Belvedere per la mostra 'Spiritual Guards' dell'artista fiammingo. Oltre 200mila in Palazzo Vecchio



FIRENZE — La mostra, che ha chiuso i battenti il 2 ottobre, è una delle più articolate esposizioni mai dedicate a Jan Fabre

I dati sugli accessi spiegano che dal 14 maggio i visitatori al Forte Belvedere sono stati 176.225 mentre a Palazzo Vecchio sono stati 254mila. Scala ben diversa per quelli che si sono imbattuti nelle opere esposte in piazza Signoria, cioè la grande tartaruga in bronzo lucidata a specchio e 'L'uomo che misura le nuvole' sull'arengario: in questo caso si parla di circa 4 milioni di persone. 

Rispetto alla precedente mostra, quella dedicata a Antony Gormley, la crescita giornaliera è stata del 25 per cento. 

Il successo della mostra è stato sancito anche dalla partecipazione alle attività di mediazione culturale e didattica, con oltre 2.000 partecipanti alle attività proposte da Mus.e, dalle visite domenicali al Forte di Belvedere ai laboratori per famiglie e bambini a Palazzo Vecchio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Furto da mezzo milione di euro grazie a un piano degno di un film. A farne le spese un noto negozio di preziosi in pieno centro a Firenze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità