Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:45 METEO:FIRENZE14°27°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 23 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Un governo che cerca di non far danni è già molto, ma non basta». Applausi dalla platea

Attualità mercoledì 06 giugno 2018 ore 11:00

Imboccano la strada contromano per evitare la ztl

E' accaduto in via Cherubini, protagonisti uno scooter e due auto che hanno così evitato la porta telematica ma beccato multe salate e contravvenzioni



FIRENZE — Ancora controlli da parte della polizia municipale contro i furbetti della ztl che, per evitare le porte telematiche, non esitano a transitare contromano e a effettuare manovre pericolose. Due pattuglie dell’Autoreparto (una in divisa e l’altra in borghese) hanno allestito un posto di controllo in via Cherubini, nel tratto tra via Venezia e viale Matteotti.

Il primo a essere multato è stato uno scooterista che, per ridurre il proprio percorso, è transitato contro mano. Per lui sono scattati un verbale da 163 euro e il taglio di 4 punti/patente. 

Sono stati invece due gli automobilisti colti in flagranza mentre commettevano la stessa violazione ma con un diverso obiettivo: non per fare meno strada ma per evitare la porta telematica e accedere, senza autorizzazione, alla ztl. 

Uno dei due automobilisti, alla vista degli agenti, ha ingranato la retromarcia immettendosi nuovamente nel viale Matteotti per poi proseguire in direzione dell’Arno. Gli agenti in divisa si sono messi all’inseguimento della vecchia Fiat Punto raggiungendola in piazza Piave. Da un controllo sui documenti l’auto è risultata intestata a una persona deceduta nel 2009: il conducente ha spiegato di essere un conoscente dell’unica erede del proprietario e che stava provando l’auto perché interessato all’acquisto. Peccato però che la Punto (immatricolata nel 1998) aveva l’assicurazione scaduta dal 2010 e che dallo stesso anno non era stata più neanche revisionata. Cinque i verbali contestati al conducente, un fiorentino del 1957 residente in Sicilia ma regolarmente occupato a Firenze: uno da 338 euro per la doppia mancata revisione, uno da 849 euro per la mancanza dell’assicurazione con conseguente sequestro dell’auto (portata in depositeria). E altri due verbali da 356 euro l’uno perché circolava alla guida di un veicolo per il quale non era stato comunicato al Pra ed al Dipartimento per i trasporti terrestri il trasferimento di proprietà (gli eredi hanno infatti 60 giorni dal decesso del proprietario per inoltrare le due comunicazioni). E infine un verbale per il transito contromano in via Cherubini (169 euro e il taglio di 4 punti/patente). 

L’altra pattuglia in servizio con la moto borghese ha pizzicato altri 4 conducenti che hanno commesso altrettante violazioni. Prima di tutto uno scooterista in via del Ponte al Pino passato con il rosso all’incrocio con via del Pratellino (163 euro e taglio 6 punti-patente), poi due automobilisti (uno in viale Amendola e uno in lungarno della Zecca Vecchia) perché guidavano facendo uso del cellulare (161 euro e taglio 5 punti/patente ciascuno). Ed infine anche una donna alla guida della propria auto per transito nella corsia preferenziale di viale dei Mille senza autorizzazione (verbale da 81 euro).

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Mattinate infernali per gli automobilisti che attraversano i viali tra la Fortezza da Basso, Ponte Rosso e Campo di Marte a causa dei cantieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità