Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 03 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, picchiano vigilante al McDonald's e si filmano: arrestati quattro trapper

Attualità lunedì 12 settembre 2016 ore 22:48

Il Ciclone travolge Santo Spirito

Foto facebook Leonardo Pieraccioni

In tremila per la festa dei 20 anni dall'uscita del film di Leonardo Pieraccioni. Il regista: "Grazie Firenze per questo atto d'amore"



FIRENZE — Una piazza Santo Spirito gremita come ci si aspettava. I 20 anni del Ciclone di Leonardo Pieraccioni sono stati festeggiati con un esercito di fan arrivati per incontrare di nuovo il cast indimenticabile del film che nel 1996 travolse i botteghini di tutta Italia incassando 75 miliardi di lire.

"Sono felice, è una festa meravigliosa che Firenze mi regala. E' un atto di amore totale", ha detto Leonardo Pieraccioni in occasione della proiezione del film sulla facciata della basilica di Santo Spirito. 

Presenti anche Massimo Ceccherini, Tosca D'Aquino, Barbara Enrichi, Bruno Santini e Sergio Forconi. 

Primadell''inizio della proiezione è stato riproposto il dialogo tra Pieraccioni e Gino nel film, cioè Mario Monicelli. Per l'occasione, come annunciato, è stato anche presentato un parte deldocumentario "Il Ciclone...Oggi" realizzato da Bruno Santini e Leonardo Scucchi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un intervento provvisorio per rispondere alle segnalazioni degli utenti. Nel 2020 nasce l'interscambio, nel 2022 diventa hub metropolitano, al buio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Edit Permay

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità