Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 23 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Remuzzi:«Le cure domiciliari non sono un'alternativa al vaccino»

Attualità martedì 03 maggio 2016 ore 15:41

Auto come armi, il Comune dice basta

Immagine profilo facebook sindaco di Firenze

Al via a Firenze la nuova campagna informativa sulla sicurezza stradale che si accompagnerà a una stretta dei controlli da parte della municipale



FIRENZE — Da lontano non sembrano rottami di auto, ma da vicino si capisce bene che pistole e fucili sono fatti da carcasse di veicoli schiantati. Sono le immagini che compaiono sui manifesti della nuova campagna informativa del Comune di Firenze sulla sicurezza stradale. Per un mese le affissioni rimarranno in tutta la città, sugli autobus e sulla tramvia e serviranno ad ammonire chi alla guida assume comportamenti pericolosi. 

Tutto questo alla luce dei numeri che descrivono le strade come veri campi di battaglia. “Firenze – spiega il sindaco Dario Nardella – ha visto nascere la proposta di legge di iniziativa popolare per introdurre il reato di omicidio stradale, nel 2011. Dopo cinque anni questa nostra battaglia è diventata realtà e il Parlamento ha approvato il testo definitivo pochi mesi fa".

"Adesso - aggiunge il sindaco - dobbiamo continuare a lavorare sull’educazione e sulla conoscenza senza abbassare la guardia: In Italia nel 2015 ci sono stati 3500 morti sulle strade, 22 a Firenze. Si tratta di numeri da bollettino di guerra e proprio sulle armi e sulla guerra punta la nostra nuova campagna”.

“Questa campagna – ha aggiunto Stefano Guarnieri, dell’associazione intitolata a suo figlio Lorenzo, ucciso da una persona ubriaca e drogata a Firenze nel 2010 e grazie al cui impegno è nato il reato di omicidio stradale – è molto potente: ci ricorda che ogni mezzo di trasporto è un’arma che può uccidere ed evoca che comportamenti sbagliati producono violenza, e i reati stradali sono violenza. Inoltre non ci si ferma alla sola comunicazione ma si associano anche maggiori controlli sulle strade”.

Nel frattempo la polizia municipale avvierà una stretta sui controlli. In particolare gli occhi saranno puntati sull'uso delle cinture di sicurezza e del casco, l’utilizzo del telefono e del tablet alla guida, il rispetto degli attraversamenti pedonali e dei limiti di velocità, insieme alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e psicotrope. A maggio saranno effettuati almeno 10 posti di controllo, soprattutto in orario notturno, sulle principali direttrici di traffico e nelle strade limitrofe. Durante i servizi saranno utilizzati tutti i dispositivi a disposizione della Polizia Municipale: rilevatori di velocità, tele laser, speed scout, precursori alcool, etilometri, precursori droga. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incendio, sviluppatosi nella tarda mattinata, ha coinvolto un fabbricato e in particolare la copertura. Sul posto i vigili del fuoco
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità