Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:04 METEO:FIRENZE11°18°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 25 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo in Sicilia: auto travolte dal fango a Scordia, si cercano dispersi

Attualità lunedì 10 maggio 2021 ore 19:21

Firenze e la Toscana riaprono le porte al turismo

Una campagna promozionale straordinaria per invitare i turisti a tornare a Firenze ed in Toscana dopo la desertificazione dovuta alla pandemia



FIRENZE — E' stata lanciata oggi la nuova campagna internazionale di promozione del turismo a Firenze e nell’area fiorentina, "Rinascimento senza fine" è lo slogan che anima la promozione turistica della Toscana ed in particolare del capoluogo.

Firenze, come Roma e Venezia, è una destinazione a forte tasso di internazionalizzazione, il 73 per cento delle presenze è la componente straniera, ed ha particolarmente sofferto l’impatto della pandemia da Covid19. L’accelerazione della campagna vaccinale in Europa ed il pass in arrivo hanno portato la Regione Toscana a lanciare una campagna dedicata a Firenze, rivolta ai viaggiatori continentali.

La campagna di promozione sulla destinazione Firenze, studiata da Toscana Promozione Turistica e Fondazione Sistema Toscana, nasce in sinergia con il Comune di Firenze e in collaborazione con Destination Florence Convention & Visitors Bureau che ha realizzato una attività di promo-commercializzazione.

La campagna 2021 sulla città di Firenze è rivolta in modo particolare al mercato italiano ed europeo fino al 2022, per un investimento regionale iniziale di circa 700mila euro che prende le mosse dal protocollo d’intesa firmato da Toscana Promozione Turistica con il Comune di Firenze per definire tre linee di azione: sviluppo del prodotto, piano di marketing e promo-commercializzazione per il rilancio della destinazione con lo scopo di comunicare le esperienze e l'offerta in una vacanza da vivere in sicurezza.

Sono oltre 100 le strutture ricettive aderenti che, insieme ad altri operatori turistici, propongono una “Firenze come non l’hai mai vista”. Chi prenota una camera sul marketplace avrà diritto ad uno sconto del 30% sui prodotti “DF PLUS” dai 35 euro in su. La campagna “Destination Florence Plus” sarà attiva fino a Dicembre 2021, mentre la call rivolta agli operatori è ancora aperta.

Oltre ai mezzi online (Google, social e programmatic) per il mercato italiano è prevista anche una campagna televisiva e radiofonica, nell’intento di agganciare il turismo di prossimità e di corto raggio come il primo a muoversi con l’imminente riapertura dei confini tra le
regioni.

“La Toscana e l’Italia sono pronti per accogliere di nuovo i turisti e stiamo lavorando per creare tutte le condizioni per re-incentivare questo importante settore, che nella nostra regione rappresenta circa il 13% del pil” ha detto  il presidente della Toscana, Eugenio Giani. "Chi ama l’arte, la cultura e il paesaggio troverà sempre nella Toscana una delle realtà più attrattive al mondo. Quest’anno l’offerta culturale è ulteriormente arricchita dalle tante iniziative organizzate in occasione delle celebrazioni per ricordare i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri ed i 200 da quella di Napoleone Bonaparte, elementi che si sommano alla naturale attrattiva esercitata dalle città d’arte, dal mare, dalla montagna, dalla bellezza di tutto i paesaggio toscano” ha aggiunto Giani.

“Un accordo che vede Firenze e la Toscana insieme e che poche realtà in Italia possono vantare - ha detto il sindaco Dario Nardella - una forza che nasce dall'integrazione tra l'immagine del capoluogo e quella della regione, due simboli tra loro fortemente intrecciati da storia, cultura, paesaggio. Uno strumento per farci trovate pronti ai nastri di partenza in vista dell'apertura delle frontiere e di un 'green pass' che dovrà necessariamente essere non solo europeo ma internazionale. La campagna di oggi è infatti pensata per il mercato dell'Unione europea ma con un orizzonte internazionale da portare avanti non appena sarà trovata la quadra a livello nazionale. I segnali di questi giorni sono buoni: c'è voglia di tornare a visitare i nostri musei e a frequentare i nostri teatri, con le grandi istituzioni culturali che stanno ripartendo. Ora è il momento di dare strada a questa ripartenza anche con progetti come questo: un bel lavoro di squadra per proiettare Firenze e la Toscana verso la ripresa non solo per i prossimi mesi del 2021 ma per tutto il 2022 e per sostenere l'intera filiera che ruota attorno al settore del turismo, uno tra i più colpiti dal Covid. Lavoriamo per una nuova fase di Rinascimento alla quale vogliamo aprirci più forti di prima”.

"Un intervento congiunto di Firenze con la Toscana che mostra, oggi più che mai, in un momento di profonda crisi del turismo per la città, che non c’è Firenze senza la Toscana e non c’è la Toscana senza Firenze - spiega Leonardo Marras, assessore al turismo della Regione Toscana -. Il valore principale è la sinergia, vale a dire la congiunzione tra un territorio, che avrebbe avuto comunque i mezzi per andare da solo, e la Regione; la scelta di promuovere una campagna insieme per rilanciare il turismo a Firenze e nelle città d'arte toscane".

“Il turismo viene sempre per lo più associato all’impatto economico che questo porta sul territorio - ha detto l’assessore al Turismo del Comune di Firenze Cecilia Del Re -, e di sicuro per Firenze è una parte importante della sua economia, anche se non la prevalente. Oltre a questo aspetto, però, elevando lo sguardo, dobbiamo declinare il turismo guardando anche alla nostra responsabilità di essere custodi di un patrimonio unico al mondo, di cui tutti hanno il diritto di godere. Viaggiare e conoscere nuove città e culture sono tra le cose che più ci sono mancate in questa pandemia. Per questo, tornando a raccontare la nostra città, oggi torniamo a rendere la nostra Firenze patrimonio del mondo. Con la volontà e determinazione di rendere l’impatto sociale del turismo più sostenibile per la nostra comunità, occorre lavorare per investire nella giusta promozione e facendo squadra tra enti pubblici e realtà private. Ciò che abbiamo fatto questa volta per la prima volta tutti assieme con Toscana Promozione turistica e Destination Florence, che ringraziamo per la loro disponibilità”.

"Un lavoro di squadra che prende le mosse dall'ascolto dei territori, dal coinvolgimento diretto delle imprese e degli operatori turistici, per arrivare a creare e ottimizzare sinergie, per incrociare la domanda e l'offerta attraverso una programmazione puntuale e dedicata che fa leva sugli asset strategici della Regione, crocevia di esperienze e motivazioni di viaggio di un Rinascimento senza fine per invitare i turisti a tornare a viaggiare a partire dalle città d'arte che più hanno sofferto a causa del Covid", cosi Francesco Tapinassi direttore di Toscana Promozione Turistica.

"Nell'ambito del lavoro fatto su Tuscany Together e VisitTuscany.com per la campagna "Toscana Rinascimento senza fine", abbiamo sviluppato un progetto specifico su Firenze, ha detto Francesco Palumbo direttore di Fondazione Sistema Toscana. Una campagna di promozione più forte poiché vede insieme i brand internazionali della Regione Toscana e Comune di Firenze e che valorizza la capacità di ripartenza del turismo mettendo in evidenza le nuove proposte turistiche della città e delle imprese fiorentine. C'è un metodo comune tra Regione e Comune, una collaborazione che favorisce la promo-commercializzazione delle imprese tramite il portale Visittuscany e make.visittuscany.com, la piattaforma di inserimento delle offerte al servizio delle imprese."

“’Firenze come non l'hai mai vista’ è una campagna innovativa che, sono sicuro, farà da apripista a strategie inedite di promozione turistica – spiega il presidente del Destination Florence Convention & Visitors Bureau, Federico Barraco – . La situazione che stiamo vivendo ci impone un ripensamento dei piani e noi siamo pronti a mettere in contatto domanda e offerta, pubblico e privato, con particolare attenzione per quelle aree a cui l’emergenza Covid ha causato danni maggiori”.

Firenze, come non l'hai mai vista - Toscana Rinascimento senza fine
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuova odissea mattutina per i pendolari diretti al capoluogo. Stamani la ressa impediva il distanziamento. Si sono verificati ritardi di oltre un'ora
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

STOP DEGRADO

Attualità

Cronaca