QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 20°21° 
Domani 18°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 19 agosto 2019

Cultura venerdì 06 gennaio 2017 ore 10:43

Capannucce in città, premiati 3400 bambini

Nella chiesa di San Gaetano cerimonia di premiazione della 15esima edizione della manifestazione che premia tutti i bimbi che realizzano un presepe



FIRENZE — La festa di un Bambino non può non avere come protagonisti i bambini e tantissimi quelli che erano presenti alla cerimonia di premiazione di Capannucce in città nella Chiesa di San Gaetano di Firenze. A premiarli quest’anno l’Abate di San Miniato al Monte Padre Bernardo Maria Gianni che in qualità di nuovo presidente del comitato Capannucce in città raccoglie il testimone dal Professor Paolo Blasi. Un naturale passaggio di testimone ma oggi come allora il Comitato di Capannucce si fa promotore di un messaggio di autenticità che attraverso la Natività scopre e riscopre ogni volta il vero significato del Natale.

“Lo stupore è la parola chiave di quest’iniziativa, lo stupore di vedere brillare la luce del Natale negli occhi di tanti bambini, insegnanti, genitori, suore, catechisti; in fondo una campionatura vera di una Chiesa bella viva” sono state le parole di Padre Bernardo che nella sua nuova veste per la prima volta ha premiato una per una le tante scuole, parrocchie, associazioni, famiglie, gruppi di paesani che hanno partecipato all’edizione numero XV di Capannucce.

Sono stati oltre 3mila gli iscritti a Capannucce in Città quest’anno, numeri che confermano la crescente voglia di Natale e di Presepe tra i bambini e nelle famiglie. Tantissime le foto arrivate via mail o tramite la pagina Facebook del Comitato dei presepi allestiti in casa, in parrocchia, a scuola o in giro per le strade dei paesini o delle città toscane. Dai più semplici ai più elaborati, dai più tradizionali a quelli ispirati all’attualità e ambientati in centri terremotati oppure frutto della sintesi di confessioni religiose diverse; in ogni caso sempre realizzati in coralità: questo l’insegnamento vero di Capannucce e questo il suo più grande successo.

Tra le menzioni speciali quest’anno il presepe dell’Oratorio Don Bosco di Montecatini Terme, un gruppo il loro formato da 24 nazioni con ragazzi e famiglie di varie confessioni e religioni: Cristiani Cattolici e cristiani Ortodossi; Bambini di religione Islamica; Bambini Orientali alle ricerca della Luce della Verità. Nel presepe ogni ragazzo ha espresso se stesso, la sua fede e la sua cultura nel rispetto di ogni religione nella convinzione che “nel presepe c’è posto per tutti perché Gesù è venuto per tutta l’umanità”.

Molte le presenze fiorentine ma anche dall’intera provincia e dal resto della regione: San Casciano Val di Pesa Castelfiorentino, Empoli, Montecatini Terme.

Presente alla cerimonia Mario Razzanelli, segretario e fondatore di Capannucce, Paolo Blasi, Riccardo Bigi, ed Elaine Poggi, a quest’ultima il compito di portare le Capannucce nel mondo e molte decine di adesioni sono giunte anche da oltre oceano. La cerimonia è stata accompagnata dalle note del piccolo Coro Melograno che guidato da Laura Bartoli ha eseguito i canti natalizi tradizionali.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca