QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 15° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 14 novembre 2019

Attualità martedì 24 novembre 2015 ore 15:03

"Un presepe in ogni casa e ogni scuola"

Il cardinale Betori ha invitato i bambini a celebrare la nascita di Gesù. Pronto un premio per tutti quelli che realizzeranno una capannuccia



FIRENZE — C'è la misericordia al centro della quattordicesima edizione di Capannucce in città, il tradizionale appuntamento per celebrare il Natale nella più tradizionale delle maniere, ovvero riempendo Firenze di presepi.

Per l'occasione il cardinale Giuseppe Betori ha inviato una lettera ai bambini, invitandoli a fare la loro parte. 

Care bambine, cari bambini,

Papa Francesco, che abbiamo avuto da poco la grande gioia di accogliere a Firenze, ha chiesto di dedicare quest’anno alla misericordia.

Anche il presepe che vi invito a fare, come ogni anno, nelle vostre case, nelle scuole, in parrocchia e in ogni ambiente in cui vi trovate, è un segno di misericordia: la grande misericordia di Dio Padre che ci perdona, ci consola, ci è vicino in ogni difficoltà e che ha mandato in mezzo a noi suo Figlio, Gesù.

E’ dalla misericordia di Dio che anche noi impariamo ad essere misericordiosi verso gli altri: ad essere generosi, a perdonare chi ci fa del male, ad aiutare chi ha bisogno. Per questo vi chiedo quest’anno di completare il presepe facendo un’opera di misericordia: dare da mangiare a una persona che ha fame, andare a trovare una persona anziana o malata, regalare un vestito o una coperta a qualcuno che ha freddo... O magari fare pace con qualcuno con cui avete litigato.

Il mondo in cui viviamo ha un grande bisogno di gesti di misericordia: anche voi, con una piccola azione, contribuirete a far nascere Gesù non solo nella capannuccia, ma anche nel vostro cuore e nei cuori di chi vi sta accanto”.

Le iscrizioni sono gratuite: tutti i bambini che realizzano o aiutano a realizzare il presepe in parrocchia, scuola o famiglia possono iscriversi attraverso i loro catechisti o sacerdoti, gli insegnanti o i genitori. Possono inviare una mail a capannucceincitta@gmail.com indicando i nomi dei partecipanti.

Possono iscriversi anche gli artigiani e i commercianti che espongono il presepe in vetrina o nei loro esercizi: basta inviare una mail con il nome del negozio, di chi ci lavora e un'immagine del presepe.

Tutti sono vincitori: verranno premiati con un piccolo dono, realizzato dalla ditta Agape, e un diploma di partecipazione con il loro nome e cognome.

A premiarli sarà lo stesso Betori il 5 gennaio alle ore 16 nella chiesa di San Gaetano a Firenze con le note natalizie del Piccolo Coro Melograno.




Tag

Dolomiti, caos e disagi per la neve

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità