comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 21°36° 
Domani 20°34° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 10 agosto 2020
corriere tv
Viviana Parisi, procuratore Cavallo: «Tutte le ipotesi sono aperte, cerchiamo ancora il bambino»

Attualità lunedì 13 luglio 2020 ore 19:55

Caos multe è scontro per salvare il foglio rosa

In foto una contravvenzione storica
Una multa storica

La nuova procedura di pagamento delle sanzioni per violazione al Codice della Strada ha superato la consuetudine dell'avviso tramite il verbale rosa



FIRENZE — Il Comune di Firenze ha reso noto nei giorni scorsi di avere "mandato in pensione" il verbale di colore rosa che ha contraddistinto per anni le multe lasciate sul parabrezza, una decisione che ha fatto esplodere lo scontro politico durante il Consiglio comunale. Le opposizioni hanno chiesto di salvaguardare il tradizionale avviso colorato, l'assessore alla Mobilità ha replicato garantendo l'adozione di un sistema alternativo.

"I verbali rosa da 1° luglio non sono più utilizzabili - è quanto ha spiegato l'assessore Stefano Giorgetti - e che saranno sostituiti con preavvisi che avranno le stesse funzionalità”. Dal 1° luglio è scattato l’obbligo per tutte le pubbliche amministrazione di aderire al nuovo sistema di pagamento, già attivo per altri versamenti comunali e che adesso è in vigore anche per le multe. Con l’attivazione di questo sistema di pagamento i verbali rosa saranno sostituiti da un altro tipo di preavviso che conterrà le istruzioni per poter ottenere on line il codice con cui poter pagare la multa nei cinque giorni successivi usufruendo dello sconto previsto del 30 per cento ed evitando le spese di notifica. “Niente cambia per il cittadino - ha sottolineato l’assessore - che anzi, con PagoPA può contare su numerose modalità di pagamento. Come Amministrazione abbiamo deciso di non abbandonare la consuetudine di lasciare un preavviso dell’avvenuta sanzione, nonostante non sia obbligatorio tanto che ci sono multe, come quelle elevate con lo street control o quelle dei vistared ai semafori, che sono valide senza nessun verbale scritto sul momento. Ho spiegato tutto ai consiglieri, ma evidentemente preferiscono far polemica continuando a sostenere che i cittadini avranno un aggravio di spesa nel pagare le sanzioni. Niente di tutto questo: con il preavviso si potrà fare esattamente come con il verbale rosa. Altrimenti l’atto sarà notificato a casa, proprio come oggi, e anche in questo caso è previsto lo sconto per il pagamento entro 5 giorni dall’avvenuta notifica”.

Il capogruppo di Fratelli d'Italia Alessandro Draghi era intervenuto in aula dichiarando “E' necessario ripristinare il biglietto rosa per avvertire i cittadini di essere in contravvenzione. Non capiamo le motivazioni che hanno portato l'amministrazione comunale a rimuovere il preavviso rosa sotto il parabrezza ad auto e motorini sanzionati. Ho presentato una mozione che chiede di ripristinare l'utilizzo del foglietto rosa come preavviso di contravvenzione per i veicoli sanzionati fino ad avvio della nuova procedura ed invito l'amministrazione comunale a migliorare tecnologicamente il sistema di verbalizzazione delle sanzioni mediante tablet, nuovo software e stampante portatile. La notifica di 12 euro, a carico dei cittadini, è un sopruso ed un inutile aggravio. Mi auguro che si voglia ripensare a questa norma e che si continui con l'avviso col foglietto rosa fino a quando non verrà adottato un sistema che non penalizzi la cittadinanza”.

I consiglieri di Sinistra Progetto Comune, Antonella Bundue e Dmitrij Palagi avevano aggiunto "Tutti ormai sappiamo che il cortese preavviso rosa i vigili non ce lo potranno più lasciare sul vetro della macchina, almeno quando possibile, come per i divieti di sosta. Ma ne facciamo anzitutto una questione di civiltà, perché se si sbaglia è giusto pagare la sanzione, ma è anche giusto poterlo fare velocemente pagando qualcosa meno, come la legge prevede, cioè risparmiandosi i costi della notifica e usufruendo dello sconto dei primi cinque giorni. Che poi sono anche un incasso certo e veloce per le casse pubbliche, senza possibilità di ricorsi. Dato atto che la mancanza del preavviso rosa non inficia il procedimento, in quanto non avrebbe valore di elemento essenziale ai sensi di legge, ci domandiamo però anche perché il vigile non possa lasciare allora una diversa forma di preavviso, quasi un cortese biglietto da visita sul vetro dell'auto, che avverta chi abbia preso la multa di verificare della possibilità di pagare subito, usufruendo dello sconto dei cinque giorni e di risparmiarsi la spesa della notifica".

Tra le storiche multe di Firenze spicca quella elevata a causa di una pecora di peluche che occultava il libretto di circolazione esposto sul parabrezza. I fiorentini hanno ironizzato sull'episodio con sfottò relativi all'animale che sarebbe stato da salvare "doveva rompere il vetro per liberare la pecora" e "non si chiudono le bestie in macchina" ma difendendo l'operato dei vigili.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità