Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:FIRENZE16°22°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 21 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Blinken contestato al Senato Usa: manifestanti interrompono il suo intervento

Lavoro venerdì 08 luglio 2022 ore 11:42

Bonus edili, tanti cantieri e poche certificazioni

Da Gennaio richiesti solo 72 Durc di Congruità "Un dato spaventoso e scandaloso" secondo la Cgil che ha lanciato un allarme e chiesto controlli



FIRENZE — Centinaia di cantieri avviati ed in parte conclusi nella provincia di Firenze ma sarebbero solo 72 i certificati di congruità richiesti alle Casse Edli, è quanto denunciato dal segretario generale Fillea Cgil Firenze. Il Durc mette in relazione la giusta quantità di mano d’opera e il suo relativo costo con l’intero importo dei lavori, uno strumento nato per combattere le evasioni contrattuali, retributive e fiscali.

Marco Carletti ha parlato di "Un dato spaventoso e scandaloso. Si tratta di un adempimento obbligatorio che tutela la sicurezza sul lavoro, la regolarità fiscale, il rispetto di norme e lavoratori". 

Dal primo Novembre 2021 è in vigore il Durc di Congruità, previsto dalla legge 120/2020 e dal Codice degli Appalti, obbligatorio per tutte le imprese che partecipano ad appalti e gare di lavori pubblici per qualsivoglia importo e per tutte le opere edili private di importo superiore a 70mila euro, corrisponderebbero alla maggioranza dei cantieri finanziati dal super bonus 110%, dal bonus facciate e dal bonus edilizio. Rilasciato dalle Casse edili è la certificazione in relazione a uno specifico lavoro e a uno specifico importo, sul numero minimo di lavoratori impegnati, nelle percentuali definite dal decreto ministeriale stesso che ha recepito l’accordo di Settembre 2020 tra le organizzazioni sindacali dell’edilizia e tutte le associazioni datoriali del settore.

“A distanza di qualche mese dalla sua entrata in vigore, è il momento di fare il punto sul rispetto della norma per tutti i cantieri chiusi in questo periodo a Firenze, e di capire se questo fondamentale strumento di lotta al lavoro nero e alle evasioni fiscali e contributive è utilizzato in maniera sistematica e rispettosa della Legge - ha detto Marco Carletti,  - Da una prima verifica effettuata presso la Cassa edile provinciale di Firenze, a fronte delle centinaia di cantieri aperti o conclusi dal 1° gennaio 2022 ad oggi, sono stati richiesti soltanto 72 Durc di Congruità. Questo dato è a dir poco spaventoso, soprattutto se registrato in un territorio come quello fiorentino, a soddisfacente livello di senso civico. Le committenze pubbliche e quelle private, le loro direzioni dei lavori non conoscono, o non applicano, una legge dello Stato. Tutto questo è scandaloso e tutti devono essere impegnati a porre rimedio”.

Carletti lancia un appello “E’ inutile fare quotidianamente dichiarazioni di sostegno alle imprese, è inutile stracciarsi le vesti quando le aziende che si aggiudicano gli appalti poi non sono in grado di concludere i lavori in modo dignitoso o non pagano i propri dipendenti e fornitori. E’ ipocrisia fare dichiarazioni di solidarietà e di compassione quando un operaio muore in questi cantieri, se poi sistematicamente le norme ad essi destinate non vengono applicate e rispettate. Nessuno può sentirsi non coinvolto: organismi di vigilanza e controllo, committenze e loro funzionari, tutte le associazioni di rappresentanza, organi inquirenti. Ogni volta che una norma non è rispettata, applicata o rivendicata, un pezzo della civiltà, del rispetto delle persone viene calpestato. La Fillea Cgil di Firenze è convinta che questa città abbia la forza, le idee e le persone per contrastare questa deriva, noi diciamo forza Firenze, reagisci”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono in arrivo in tutta la Toscana fenomeni anche di forte intensità. L'allerta meteo riguarda anche il rischio idrogeologico. Ecco i dettagli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità