Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:32 METEO:FIRENZE23°42°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 27 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Del Vecchio, quando si commosse nel ringraziare i suoi dipendenti

Attualità lunedì 07 marzo 2022 ore 15:59

L'assurdo caso delle barriere lungo la ferrovia

Da 20 anni a San Salvi sono oggetto di scherno e chi le ha ne farebbe volentieri a meno mentre c'è una parte di città che lotta per averle



FIRENZE — Il Comune di Firenze ha deciso che saranno installate barriere antirumore lungo la ferrovia tra Rifredi e Campo di Marte. Da anni le barriere fanno tribolare i fiorentini che le hanno già e vorrebbero liberarsene ma anche quelli che non le hanno e vorrebbero averle.

Per chi le ha già davanti a casa sono delle pareti di plastica che da anni appannano la vista, considerate del tutto inutili per i piani alti, e sono diventate sinonimo di degrado, ne sono consapevoli i cittadini di via Masaccio - Luca Giordano, Ponte al Pino - via Mannelli, Via Aretina e San Salvi.

A San Salvi c'è del grottesco. Le Passeggiate nell'ex Manicomio hanno in repertorio da 20 anni uno sketch de I Chille de la Balanza con i visitatori che vengono fatti fermare accanto alla ferrovia e la guida sussurra "Attenzione, sta per passare un treno e voi non sentirete nulla perché ci sono le barriere antirumore. Come, non mi sentite? DICEVO CHE STA PASSANDO IL TRENO MA VOI NON LO SENTITE...".

Il Comune di Firenze anziché portare i cittadini di Rifredi a San Salvi per far vedere l'effetto che fa, ha deciso di installarle anche allo Statuto per "mitigare l’impatto acustico nella zona". Gli interventi saranno realizzati da Rfi, sui progetti definitivi si procederà alla progettazione esecutiva.

Chissà come la prenderanno i Comitati No Tav. Realizzare delle barriere antirumore per mitigare il passaggio dei treni proprio adesso che ripartono i lavori sulla stessa tratta per interrare i treni nel tunnel del sottoattraversamento che "libererà i binari di superficie" come recita la dialettica che da 30 anni accompagna il progetto. Cosa può esserci di più fonoassorbente di un tunnel sotterraneo? 

Il presidente della Commissione urbanistica Renzo Pampaloni nel suo intervento in Consiglio comunale ha citato tutti gli scenari in un colpo solo "Diamo avvio alla parte operativa che consentirà la protezione acustica dei tratti dell’area delle Cure e dello Statuto. C’è la necessità di mitigare il rumore nelle zone in cui c’è il passaggio della ferrovia all’interno del tessuto cittadino. Due delibere importanti anche in vista dei lavori per il sottoattraversamento della città. L’intervento acquisisce ancor maggior rilievo in vista della costruzione del servizio ferroviario metropolitano che sarà possibile dopo il completamento del sottoattraversamento dell’alta velocità”.

Ecco  le zone che vedranno le barriere: sono comprese tra le stazioni di Rifredi e Campo di Marte, in particolare le tratte ferroviarie Campo di Marte - Santa Maria Novella, Campo di Marte - Statuto, Campo di Marte - PM Il Cionfo, Campo di Marte - San Marco Vecchio.

Intanto il sottopasso de Le Cure si allaga ogni volta che piove. Ma la pioggia, forse, non fa rumore.

Vi proponiamo alcuni affacci dei cittadini che da 20 anni non sentono più il treno... NON SENTONO PIU' IL TRENO



Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incendio sull'autovettura è divampato lungo la superstrada Firenze Pisa Livorno. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco da Firenze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità