Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:56 METEO:FIRENZE23°39°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 03 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Marmolada, si stacca un seracco di ghiacciaio a Punta Rocca: il video del crollo

Attualità sabato 05 marzo 2022 ore 12:00

Nel nuovo Franchi il futuro di Campo di Marte

Cosa accadrà a Campo di Marte? I fiorentini lo sapranno durante la proclamazione del progetto per la realizzazione del nuovo Artemio Franchi



FIRENZE — Il futuro di Campo di Marte è legato al progetto del nuovo stadio Artemio Franchi e coinvolge il popoloso quartiere nato nel dopoguerra, attorno alla grande area per le esercitazioni militari.

Oggi Campo di Marte è la "zona stadio" di Firenze, una Cittadella dello sport che accoglie vari campi sportivi dal rugby al baseball, la più grande piscina di Firenze, il Palazzetto dello sport dedicato a Nelson Mandela, lo Stadio di Atletica Luigi Ridolfi oltre all'opera di Pier Luigi Nervi intitolata ad Artemio Franchi. L'area è servita dalla ferrovia attraverso la Stazione di Campo di Marte che non ha uscita diretta ma una passerella sopraelevata.
Tutto attorno ci sono abitazioni, attività commerciali, scuole e servizi.

La riqualificazione di Campo di Marte è strettamente legata al nuovo stadio Artemio Franchi. 

C'è grande attesa tra i residenti per conoscere quello che sarà il futuro del tessuto urbano e commerciale della zona che non può prescindere dall'attrattiva sportiva ma che da anni è fermo per quanto riguarda lo sviluppo delle infrastrutture, basti pensare al cantiere dell'Alta Velocità fermo al tunnel di ingresso della linea Firenze - Roma verso la Stazione di via Circondaria.

Il progetto svelato ai fiorentini il 7 Marzo

L’ultima seduta del concorso internazionale è stata convocata in forma pubblica per lunedì 7 Marzo quando ci sarà l’accoppiamento dei progetti ai nomi dei progettisti e la proclamazione del progetto migliore. Si svolgerà nel Salone dei Cinquecento, e le farà da cornice un evento trasmesso in diretta streaming dal canale YouTube del Comune di Firenze e da Corriere.it, con collegamenti in diretta a SkyTg24 e SkySport. Alla serata parteciperanno Giuseppe Barone, Gabriel Batistuta e Giancarlo Antognoni, il presidente del Coni Giovanni Malagò e il presidente della Figc Gabriele Gravina. Ci sarà anche il ct della Nazionale Roberto Mancini.

Gli otto progetti arrivati alla fase finale saranno esposti nel cortile di Michelozzo a Palazzo Vecchio dall’8 Marzo e saranno visibili gratuitamente da tutti negli orari di apertura.

Il concorso internazionale è durato sei mesi ed ha coinvolto una commissione con nove membri di valenza internazionale e con una competenza multidisciplinare, affiancati nel loro lavoro da una segreteria tecnica del Comune di Firenze, composta da oltre 20 persone tra tecnici e amministrativi.

Erano 31 i progetti in gara, presentati in forma anonima, che si erano accreditati alla scadenza del bando, il 6 Settembre scorso. Da allora ogni singolo membro della commissione ha potuto analizzare i progetti e successivamente la commissione si è riunita 3 giornate in modalità collegiale in presenza a Firenze nel mese di Ottobre nel complesso dell’ex convento di Santa Maria Novella. Gli elaborati sono stati tradotti integralmente in inglese al fine di poter mettere tutti i membri nella condizione di apprezzare appieno i progetti e gli elaborati grafici sono stati stampati integralmente su supporti rigidi posizionati nella sala della commissione con oltre 60 maxi tavole in formato A0

La commissione presieduta dall’architetto Odile Decq, e composta dagli architetti Giovanna Carnevali, Goncalo Byrne, Antonia Pasqua Recchia e Andy Simons, dall’ingegnere Carla Cappiello, dal direttore degli Uffizi Eike Schmidt, da Luigi Ludovici, esperto gestione impianti sportivi e da Andrea Santini, esperto in gestione dello sport e impianti sportivi, ha assegnato i punteggi ai progetti. 

Nella prima fase conclusasi il 13 ottobre 2021 la commissione ha individuato le 8 migliori idee progettuali, avviando quindi la seconda fase del concorso e lo sviluppo dei progetti di fattibilità tecnico economica da parte dei finalisti. Gli 8 progetti elaborati a livello di studio di fattibilità sono stati sviluppati e consegnati entro il 1 Febbraio 2022. Come previsto per la prima fase la segreteria tecnica ha redatto i report relativi alla coerenza di ciascun progetto che, dopo essere stato tradotto in lingua inglese, è stato analizzato separatamente da ogni commissario prima di arrivare alle tre sedute collegiali in presenza, svoltesi a Firenze nel Palagio di Parte Guelfa nei giorni 2, 3 e 4 Marzo.

La commissione nella seduta finale del 4 Marzo ha concluso i lavori assegnando i punteggi ed ha elaborato le motivazioni dei progetti risultanti dalla graduatoria.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una serata conviviale per i condomini che si sono ritrovati alla tavolata nel cortile dove ciascuno ha preparato e portato qualcosa da mangiare
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità