Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:11 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 01 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'ultima gara di Federica Pellegrini: primo posto con standing ovation e tuffo con il presidente Malagò

Cronaca giovedì 13 maggio 2021 ore 11:33

La discarica abusiva è una babele di rifiuti

I carabinieri si sono ritrovati immersi nella totale confusione dei rifiuti abbandonati, accumulati alla rinfusa nel corso di diversi anni



CAMPI BISENZIO — I carabinieri forestale di Ceppeto, durante un servizio di controllo nel Comune di Campi Bisenzio, si sono imbattuti in un appezzamento di terreno dove hanno trovato accatastati alla rinfusa e abbandonati al suolo rifiuti di varie tipologie, derivanti in gran parte da attività riconducibili ad impresa edile. Il titolare della ditta è stato denunciato ed il terreno ed i rifiuti sono stati sottoposti a sequestro preventivo. 

Nell’area recintata limitata da due cancelli muniti di lucchetto i militari hanno notato tre veicoli in evidente stato di abbandono, mancanti delle parti essenziali ed evidentemente abbandonati da tempo nell’area, tra cui due intestati ad una ditta edile e un altro automezzo intestato a soggetto di nazionalità marocchina. 

I militari hanno trovato contenitori di vernici, olii esausti e altri liquidi pericolosi non meglio individuati, un motore di autoveicolo abbandonato al suolo, pannelli potenzialmente contenenti fibrocemento amianto, ingenti cumuli di materiali derivanti dalle attività di costruzione e demolizione, numerosi mucchi di rifiuti di vario tipo, come ferro, plastiche, legno, RAEE, oltre che manufatti e container, anch’essi colmi di rifiuti speciali. 

L’area è risultata essere stata utilizzata fino a sei mesi prima, come magazzino e deposito materiali, dall’impresa edile a cui erano intestate le auto, prima che fallisse. Il rappresentante legale della ditta ha dichiarato che sul posto erano abbandonati al suolo anche tipologie di rifiuti non riconducibili all’attività della società da lui rappresentata, conferiti solo di recente. 

La tipologia di rifiuto ha fatto pensare al recupero di materiali metallici, effettuato da terze persone per ora ignote. 

I carabinieri hanno denunciato il titolare della ditta per violazione penale del Testo unico ambientale per gestione di rifiuti speciali non pericolosi e pericolosi in assenza di autorizzazione. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A poche ore dal dibattito in Consiglio comunale l'opposizione chiede un tavolo in prefettura per analizzare il fenomeno dei furti sulle auto in sosta
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità