Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 28 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La moglie di Soumahoro non risponde alle domande: il video di 'Non è l'Arena'

Attualità martedì 16 agosto 2016 ore 12:10

Avamposti teatrali per ricordare l'alluvione

Comincia con uno spettacolo dedicato al 50mo anniversario della tragedia del 1966 il festival 'Avamposti' dedicato agli autori contemporanei



CALENZANO — Comincia nel cortile del Bargello a Firenze il festival di teatro 'Avamposti' che nel nome richiama il luogo stesso in cui è nata la rassegna. Calenzano, infatti, all'inizio nacque come villaggio fortificato. Filo conduttore del festival è l'impegno civile e la celebrazione delle donne.

Non a caso il primo spettacolo, il 16 settembre al Bargello, sarà “Trincea di signore” di Silvia Calamai, autrice calenzanese, docente di linguistica all’Università di Siena e di drammaturgia per diversi anni alla nostra scuola di scrittura teatrale. Protagoniste dello spettacolo dedicato al 50mo anniversario dell'alluvione di Firenze, sono due donne anziane, Ortensia e Gervasia, che spiano dalla finestra una Firenze alluvionata, fra ricordi e nostalgie, battibecchi e speranze, fantasticando su improbabili fughe in canotto. Ad interpretare i ruoli delle protagoniste saranno Amanda Sandrelli e Monica Bauco, accompagnate al pianoforte dalle musiche di Marco Baraldi e da una cantante.

Il programma del festival prevede poi diverse prime nazionali, letture, mises en éspace, vere e proprie novità o studi di spettacoli ancora in divenire. Buona parte del festival è dedicata alle compagnie under 35. Tra gli spettacolo, Sciarra Progetti presenterà “Malanova”, un originale testo di Ture Magro e Flavia Gallo sul tema della violenza contro le donne; Acti/Teatri Indipendenti presenta “Piccola società disoccupata” un testo dedicato al problema del lavoro, al centro il conflitto generazionale per mantenere il posto di lavoro. Caroline Baglioni, premio scenario per Ustica 2015, porterà in scena “Gianni”, mentre Gloria Gulino presenterà “Promemoria”, spettacolo finalista per la miglior drammaturgia al Roma Fringe Festival 2015.

Il gruppo Factory, composto dagli allievi “storici” di Stefano Massini, rappresenterà la Calenzano Teatro Formazione con un importante testo, “La commedia di Candido”. Lo spettacolo sarà rappresentato il 18 settembre e il 19 in teatro, per un pubblico limitato. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'investimento per l'opera idraulica è di 1,5 milioni di euro. A che punto siamo? Si perimetra e consolida l'area che accoglierà le acque in eccesso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità