comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:02 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 01 dicembre 2020
corriere tv
Covid, Crisanti: «Si parla di sci con 600 morti al giorno. Non siamo un Paese normale»

Attualità venerdì 23 ottobre 2020 ore 17:25

"A Firenze la situazione è seria, state a casa"

Dario Nardella
Il sindaco di Firenze Dario Nardella

Appello del sindaco Nardella per l'impennata di contagi: solo in città sono 172 in più da ieri. "Dobbiamo aprire nuovi reparti per i pazienti Covid"



FIRENZE — La crescita senza posa dei contagi giornalieri da Covid-19 ora fa paura e il timore principale è che la pressione sul sistema sanitario torni a essere eccessiva. Cosa che, ha spiegato il sindaco Dario Nardella che ha fatto appello ai fiorentini ai microfoni di Radio Rai Radio 1, sta già accadendo: "La situazione in città comincia a farsi seria - ha detto Nardella - c'è un aumento esponenziale di contagi. A Firenze gli ospedali hanno già molte persone con sintomi Covid, alcune anche gravi: l'ospedale del centro storico (Santa Maria Nuova) ha il reparto Covid già tutto pieno", ha detto Nardella a "Un giorno da pecora".

Da qui l'appello a uscire il meno possibile: "Voglio fare un appello ai fiorentini e ai cittadini delle aree metropolitane: credo che si debba uscire il meno possibile". 

Nardella ha anche anticipato, durante una diretta Facebook nel tardo pomeriggio, un incontro imminente con il presidente della Regione Eugenio Giani per studiare l'apertura di nuovi reparti Covid a Firenze e ha detto di "aver scambiato alcuni messaggi col ministro della Salute Roberto Speranza. Ho condiviso la necessità di appellarsi ai cittadini affimché si evitino al massimo le occasioni per uscire di casa".

Per ridurre il rischio di calca sui mezzi di trasporto, poi, Nardella ha fatto appello alle aziende private della città chiedendo di scaglionare gli ingressi di entrata e di uscita come per le scuole e ai giovani ha detto che è sbagliato colpevolizzarli: "Voi siete i protagonisti" di questa situazione, "siete decisivi per invertire la rotta".

Intanto come argine al dilagare dei contagi il Comune ha deciso di creare le due "aree di massimo rispetto" dove non si potrà stazionare dalle 19 alle 2 il venerdì e il sabato. Le due aree sono una tra piazza Strozzi, via Strozzi, via Sassetti, piazza Repubblica, via Pellicceria e l'altra tra piazza dei Ciompi, via Pietrapiana, piazza Sant’Ambrogio e il tratto di Borgo la Croce, fino a via Mattonaia. Resta il tetto delle mille presenze in piazza Strozzi.

Oggi i contagi in tutta la provincia sono stati 432 e di questi 172 solo nel territorio comunale di Firenze.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità