Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:40 METEO:FIRENZE19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 16 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Canarie: terremoto di magnitudo 4,5 provoca nuovo fiume di lava, altri 300 evacuati

Attualità mercoledì 02 agosto 2017 ore 16:56

Una serra idroponica sulle ruote in città

In largo Annigoni una serra per la coltivazione senza terra targata Unifi e realizzata con i fondi della Regione e la collaborazione del Comune



FIRENZE — Una serra rimovibile come una roulotte dove le verdure crescono con un decimo dell’acqua richiesta da un terreno agricolo, senza bisogno di suolo e di concimi. Il prototipo si trova in largo Annigoni, dove resterà visibile al pubblico fino al 4 agosto ed è stato presentato stamani nel corso del congresso internazionale ‘Med Green Forum’. 

Si tratta del risultato del progetto Ur.C.A. (Urban ConTemporary Agricolture Orti Sociali conTemporanei Urbani) sviluppato dal Centro di Ricerca Abita del Dipartimento di Architettura e dal Dipartimento di Scienze delle Produzioni Agroalimentari dell’Università di Firenze, in partnership con l’azienda agricola Cammelli, grazie al finanziamento della Regione Toscana e la collaborazione del Comune di Firenze. 

“Ur.C.A. - spiega Marco Sala docente di Tecnologia dell’architettura e responsabile scientifico del progetto - propone l’agricoltura urbana come strategia per la riqualificazione di aree inutilizzate e marginali della città con interventi di riuso temporaneo dello spazio. La serra urbana con tecnologia idroponica che abbiamo allestito a scopo dimostrativo è il simbolo di un sistema sperimentale, innovativo, temporaneo e potenzialmente itinerante di come possono essere impiegati spazi altrimenti in disuso”. 

Sfruttando le tecnologie di coltivazione fuori suolo è possibile una coltivazione di ortaggi protetta, sostenibile, slegata dal terreno.

Il prototipo rappresenta il primo esempio in città di serra con tecnologia idroponica e costituisce il primo passo verso un progetto didattico sperimentale nelle scuole che sarà illustrato a ottobre. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il sinistro si è verificato a metà pomeriggio a ridosso di piazza Beccaria, provocando code anche a causa del restringimento di carreggiata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Cronaca

Attualità