Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:30 METEO:FIRENZE20°29°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 26 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Mirto Milani, in carcere per l'omicidio di Laura Ziliani, cantava come unico sopranista al Conservatorio

Attualità mercoledì 21 dicembre 2016 ore 11:19

Una rete per combattere l'ictus

Tutti gli ospedali dell'Asl Toscana centro e l'azienda universitaria di Careggi in rete per garantire interventi tempestivi in caso di ictus ischemico



FIRENZE — E' la Rete ictus attivata nell'Area vasta centro, ma che si estenderà presto in tutta la Regione. La procedura è già in funzione anche in altri ospedali. La procedura operativa della Rete ictus è stata messa a punto nei mesi scorsi da un gruppo interaziendale di professionisti della Asl Toscana centro e della Aou di Careggi.

Si tratta di una procedura tempo dipendente, che prevede principalmente due interventi terapeutici. Nel primo caso si tratta di una terapia endovenosa fibrinolitica, trombolisi sistemica, che deve essere somministrata non oltre le 4 ore e mezzo, e questa viene fatta in tutti gli ospedali della Asl Toscana centro.

Nel secondo caso si tratta di una terapia endoarteriosa, intervento endovascolare cerebrale, che viene effettuata solo ad alcuni pazienti, e solo nell'azienda ospedaliero universitaria dai radiologi interventisti e che deve anch'essa essere fatta entro un tempo definito, di solito non oltre le 6 ore. 

Nell'Area vasta centro tutti gli ospedali maggiori sono autorizzati a fare la terapia endovenosa, Careggi fa sia la trombolisi sistemica che l'intervento endovascolare. Il paziente può arrivare in un ospedale che fa la terapia endovenosa, poi, se si rende necessario l'intervento, viene trasferito a Careggi.

Tutto nel tempo prefissato. Il paziente colpito da deficit neurologico acuto di natura ischemica trae il maggior vantaggio dal lavoro multidisciplinare e multiprofessionale di elevata competenza. Il protocollo applica il progetto condiviso con le figure professionali dell'Aou Careggi, degli ospedali della Asl Toscana centro e del 118. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'episodio innescato da una lite per antiche ruggini, poi degenerata. La vittima è rimasta ferita, il suo aggressore è stato denunciato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Sport