Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:29 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 29 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Conte mangia un gelato dopo il vertice con Letta e Salvini: «Problema risolto? Speriamo che la notte porti consiglio»

Attualità lunedì 29 novembre 2021 ore 17:13

Una piazza per l'ex sindaco Giorgio Morales

Una piazza e presto anche il capolinea della linea tramviaria per le Piagge-Campi Bisenzio dedicate all'ex sindaco di Firenze scomparso un anno fa



FIRENZE — Da oggi la città di Firenze ha una piazza dedicata a Giorgio Morales ad un anno esatto dalla scomparsa dell’ex sindaco e  l’Amministrazione comunale lo ha ricordato dedicandogli un luogo della città, l’area accanto alla Leopolda dove appunto si attesterà la partenza della linea. Presto anche il capolinea della linea tramviaria per le Piagge-Campi Bisenzio.

Questa mattina la cerimonia con la partecipazione, tra gli altri, del sindaco Dario Nardella e dell’assessore alla Toponomastica Alessandro Martini, del presidente della Regione Eugenio Giani, della vicepresidente del consiglio comunale Maria Federica Giuliani e dei figli di Morales Silvia e Nicola.

Nato a La Spezia nel 1932, Morales si interessò alla politica fin da giovanissimo, iscrivendosi al PSI nel 1957, a 25 anni. Fu dirigente della Provincia di Firenze tra il 1965 e il 1970, poi consigliere comunale di Firenze per un lungo periodo ininterrottamente dal 1975 al 1989. Nel 1975 ricoprì, con il sindaco Gabbuggiani, il ruolo di assessore al decentramento. Fu proprio lui a istituire i Quartieri nel 1976, portandoli alle prime elezioni nel novembre dello stesso anno. 

E poi la sua esperienza amministrativa lo portò a ricoprire il ruolo di vicesindaco dal 1979 al 1983. 

Fu successivamente assessore alla Cultura con i sindaci Bonsanti, Conti e Bogianckino. Sostituì proprio Bogianckino come sindaco nel 1989 sul finire della legislatura, sostenuto da PCI PSI, PSDI e PLI. Nel suo secondo mandato formò una giunta pentapartito (DC, PSI, PRI, PSDI e PLI), completando l’intera legislatura come sindaco.

Dopo le due giunte da lui guidate si candidò per Forza Italia nel 1995. Fu battuto da Mario Primicerio e tuttavia tornò in consiglio comunale fino al 1999. Nel 1995 interrotta la sua esperienza politica e amministrativa tornò a ricoprire il ruolo di dirigente in Regione Toscana. Dal 2004 al 2010 ricoprì il ruolo di difensore civico della Toscana.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel bel mezzo della dichiarazione di sciopero formulata dai bibliotecari arriva l'annuncio dell'assessore al personale del Comune di Firenze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità