Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:11 METEO:FIRENZE11°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 01 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Letta «Queen maker» scopre le carte: ecco chi è il primo identikit del Pd per la corsa al Colle

Attualità venerdì 08 ottobre 2021 ore 14:29

È morto Enzo Collotti, storico della Resistenza

Enzo Collotti
Enzo Collotti
Foto di: ANED - Associazione Nazionale ex Deportati nei Campi nazisti / Facebook

Lo studioso ha dedicato la vita alla ricostruzione della seconda guerra mondiale sia come accademico che come autore di prestigiose pubblicazioni



FIRENZE — Una carriera e una vita dedicate alla ricostruzione della seconda guerra mondiale, dei crimini nazifascisti che con sé ha portato il conflitto e della Resistenza italiana ed europea: e adesso è morto lo storico Enzo Collotti, spentosi ieri nella sua dimora fiorentina all'età di 92 anni.

Il ricordo dello studioso, tra i più autorevoli nel panorama storiografico contemporaneo, sui social arriva in un crescendo dalle varie realtà dedicate alla memoria di quei fatti. Il cordoglio è collettivo e in l'ondata di lutto arriva dall'Istituto Nazionale Ferruccio Parri - dove Collotti fu nel comitato direttivo e scientifico e direttore della rivista Italia Contemporanea - come dal Museo della Deportazione e Resistenza di Prato, dall'Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti (Aned), dagli Isituti storici della Resistenza come quelli di Firenze e di Pistoia. 

Sposato con la storica Enrica Pischel, specialista della storia dell'Asia scomparsa nel 2003, come accademico Collotti aveva insegnato in numerosi atenei italiani tra cui Trieste e Bologna, fino all'approdo all'università di Firenze dove è rimasto titolare della cattedra di storia contemporanea fino al suo ritiro dall'insegnamento, nel 2000. All'attività di formazione Collotti ha unito un'alacre produzione saggistica ponendo costantemente al centro dei suoi studi il nazionalsocialismo e il fascismo in Germania, Austria e Italia.

Messinese d'origine, a Messina era nato il 15 Agosto 1929, lascia la Sicilia per Trieste nel 1941 insieme alla sua famiglia. Dieci anni dopo, ecco la laurea in giurisprudenza con una tesi sul tema del lavoro nella Costituzione italiana e le prime collaborazioni con le riviste Il Ponte di Piero Calamandrei e Occidente

Enzo Collotti, storico e accademico italiano che ha insegnato Storia contemporanea alle Università di Firenze, Bologna e...

Pubblicato da Museo della Deportazione e Resistenza su Giovedì 7 ottobre 2021
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A poche ore dal dibattito in Consiglio comunale l'opposizione chiede un tavolo in prefettura per analizzare il fenomeno dei furti sulle auto in sosta
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità