QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 16°19° 
Domani 15°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 20 ottobre 2019

Attualità martedì 17 ottobre 2017 ore 17:36

Giravolta Pd sull'inceneritore e l'aeroporto

Opposizioni all'attacco dopo la retromarcia del segretario dem di Sesto su Case Passerini e la proposta di un referendum sulla nuova pista



SESTO FIORENTINO — A esultare è il sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi dopo la sortita del segretario del Pd di Sesto Stefano Gennai che in un'intervista al Corriere Fiorentino ha messo in dubbio che la sede in cui realizzare il nuovo inceneritore debba essere proprio quella di Case Passerini e ha anche lanciato l'idea di indire un referendum sulla realizzazione della pista. Tutte questioni su cui il Pd finora era stato inamovibile. Per Fossi, però, la dichiarazione di Gennai "dimostra che quando noi abbiamo sollevatola questione del termovalorizzatore non eravamo dei bastian contrari ma che più semplicemente ci siamo fatti interpreti di un problema vero che riguarda il nostro territorio su un progetto ormai datato che dobbiamo archiviare". Quello che va fatto, per Fossi, è proprio consultare i cittadini sul futuro della piana. "E' giusto infatti, su decisioni di questa rilevanza per il futuro del territorio, coinvolgere i cittadini. Se vengono informati correttamente e se vengono fatti partecipare attivamente alle scelte di governo, poi le decisioni non sono solo più condivise ma anche più forti e facili da attuare."Le parole del segretario dem sestese hanno però subito acceso un incendio di polemiche. La deputata di Forza Italia Deborah Bergamini, vicepresidente della Commissione Trasporti della Camera, ha definito "atteggiamenti ambigui" quelli assunti dal Partito Democratico sulla questione dell'aeroporto di Peretola. "L'annuncio di un referendum ad hoc da parte del nuovo segretario del Pd di Sesto Fiorentino è solo l'ultimo atto di questo comportamento irresponsabile, dopo i 'no' dei sindaci dei Comuni della Piana. Forza Italia invece è da sempre a favore dell'allungamento a 2.400 metri della pista, ci siamo battuti da sempre con convinzione per potenziare lo scalo, consapevoli che anche e soprattutto da lì passa la strada per il rilancio dell'economia del territorio fiorentino e della Toscana". 

Dura presa di posizione anche da parte del capogruppo di Firenze Riparte a Sinistra Tommaso Grassi e i consiglieri regionali di Sì Toscana a Sinistra Tommaso Fattori e Paolo Sarti: “La crepa nelle certezze degli esponenti del Pd sul futuro della piana è ormai una voragine. Dopo che il sindaco di Campi Bisenzio, Emiliano Fossi, ha iniziato una crociata personale contro gli inceneritori, al punto da andare a Parma per incontrare il suo collega Federico Pizzarotti, le prime dichiarazioni del nuovo segretario dem di Sesto Fiorentino lasciano basiti: sul potenziamento dell’aeroporto chiede che si tenga un referendum e, addirittura, afferma che non è un “dogma” che l’inceneritore si faccia a Casa Passerini”.  “Ora su tutto questo dobbiamo puntualizzare due aspetti: il primo è che non è credibile una forza politica che fin qui è stata sempre chiusa al dialogo ed ha sostenuto convintamente quei progetti che ora rimette in discussione. Il secondo, più grave, è che lo stesso segretario del PD di Sesto dimostra di avere in testa soltanto calcoli elettorali: ‘le politiche sulla Piana - afferma Stefano Gennai - non sono state all’altezza di tenere il consenso della popolazione’. Ma qui, caro neosegretario, non ne va del consenso della popolazione, ma della sua salute. E si rischia la definitiva distruzione della piana dal punto di vista ambientale. Queste opere sono comunque sbagliate, e non potete accorgervene solo per paura di perdere altri Comuni”.



Tag

Meloni a Roma: «Cinquestelle stretti in auto blu come sardine in salamoia»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca