Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:50 METEO:FIRENZE21°34°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 29 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Stade de France, ancora disordini: la polizia usa gas lacrimogeni e spray urticanti sui tifosi (e i bambini)

Attualità martedì 21 maggio 2019 ore 11:13

Dipendenti in sciopero a Villa dei Pini

I cinquanta dipendenti della struttura sanitaria fiorentina incrociano le braccia contro il nuovo contratto di lavoro imposto dalla nuova proprietà



FIRENZE — La struttura sanitaria Villa dei Pini, da poco acquisita dal gruppo Kos, ha visto i lavoratori riuniti in assemblea per la proclamazione di una giornata di astensione dal lavoro. La ragione dello sciopero organizzato per il 30 maggio è "la scelta unilaterale della dirigenza di applicare dal primo giugno ai dipendenti un contratto di lavoro con più ore di lavoro e retribuzioni più basse rispetto a quello che attualmente hanno i lavoratori della sanità privata" così commenta la Fp Cgil che chiede all'azienda il mantenimento dei livelli occupazionali e l’applicazione del contratto nazionale della sanità privata.

La casa di cura accreditata per 75 posti letto in regime ospedaliero conta circa 50 dipendenti opera nei settori sanitari di psichiatria, disturbi alimentari e dipendenze della personalità.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Strada chiusa e circolazione bloccata dopo lo scontro in cui una scooterista è rimasta ferita gravemente, e poi è deceduta una volta in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Cronaca

Attualità

Attualità