Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:03 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 01 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Letta «Queen maker» scopre le carte: ecco chi è il primo identikit del Pd per la corsa al Colle

Lavoro mercoledì 06 ottobre 2021 ore 18:25

"Compatti al fianco dei lavoratori Giga"

L'incontro di oggi
L'incontro di oggi

Sindaco e giunta comunale hanno incontrato i 41 lavoratori dell'azienda il cui futuro è incerto. A Gennaio termineranno la cassa integrazione



SCANDICCI — “Scandicci è al fianco dei 41 dipendenti di Giga Grandi Cucine che chiedono certezze per il futuro: assieme alla giunta abbiamo incontrato i lavoratori, l’Rsu aziendale, la Fiom Cgil e abbiamo dato tutto il nostro sostegno a portare le loro proposte e le loro richieste sui tavoli istituzionali, perché le competenze sono di altissimo livello e l’idea di un piano industriale che preveda sinergie con altre filiere in Toscana ci convince”: così il sindaco di Scandicci Sandro Fallani al termine dell’incontro di oggi pomeriggio con i lavoratori della ditta Giga Grandi Cucine da mesi in cassa integrazione.

All'incontro hanno preso parte anche l’Rsu aziendale, i rappresentanti di Fiom Cgil, la giunta comunale, la presidente del consiglio comunale Loretta Lazzeri e il consigliere politico con delega alle crisi aziendali della Regione Toscana Valerio Fabiani. La Giga Grandi Cucine Srl produce attrezzature industriali per la ristorazione e dal 2008 è stata acquisita dalla multinazionale americana Middleby Corporation.

“Ad Agosto si è dimesso il manager del sito, l’unica figura dirigenziale di riferimento ai tavoli per la proprietà, e i lavoratori di fatto continuano a produrre piani cottura e altre attrezzature in autogestione – spiegano i rappresentanti del sindacato –. Ad oggi c’è la cassa integrazione, ma a Gennaio terminerà e non ci sono possibilità di attivare nuovi ammortizzatori sociali”.

Rsu e sindacati hanno chiesto all’azienda di presentare al più presto un piano industriale per il rilancio dell'attività: “Per la Fiom a Scandicci ci sono competenze e strumenti per cercare sinergie con diverse filiere locali, dalla nautica, alla camperistica, al settore ferroviario – ha spiegato Iuri Campofiloni della segreteria Fiom Cgil di Firenze -. Un incontro in merito avrebbe dovuto tenersi a inizio Settembre e invece Giga ci ha fatto sapere che il tavolo è rimandato a lunedì 11 Ottobre”.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A poche ore dal dibattito in Consiglio comunale l'opposizione chiede un tavolo in prefettura per analizzare il fenomeno dei furti sulle auto in sosta
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Attualità

Attualità